Input your search keywords and press Enter.

Sardegna: no ai radar anti-migranti

«Sull’onda del polverone sollevato per le paventate “invasioni” dei migranti provenienti dal nord Africa, qualcuno ha pensato bene di bandire un mega appalto per disseminare le coste del Mediterraneo di radar antibarcone», a dirlo è in una nota Legambiente Sardegna che, in particolare, fa riferimento ad alcune zone selezionate nella propria regione. Capo Pecora a Fluminimaggiore, Capo Sperone a Sant’Antioco, Punta Foghe a Tresnuraghes, l’Argentiera nel comune di Sassari: si tratta di luoghi ad alta valenza ambientale e paesaggistica tutelate dal Piano Paesaggistico Regionale. I quattro radar previsti in Sardegna fanno parte di un progetto nazionale che comprende in totale 18 installazioni dislocati nelle regioni del centro e del sud d’Italia. «Si tratta di un progetto inaccettabile – contesta Legambiente – e ancora, di installazioni militari, che estendono le servitù a cui la Sardegna è soggetta più di ogni altra regione italiana».

Print Friendly, PDF & Email