Sardegna, il mondo delle miniere

Una panoramica sulla miniera di Sa Lilla

In Sardegna sono presenti due importanti siti per l’estrazione del principale minerale di antimonio, la stibnite. Le due miniere sono Sa Lilla, nel Comune di Armungia e Genna Flumini o Brecca nel Comune di San Vito. Tra queste ed altre concessioni minerarie fu realizzata una strada interna detta La via dell’Antimonio.

In questo territorio c’è la testimonianza di piccolo villaggio costruito per i minatori e le loro famiglie. Al centro del villaggio centro sorgeva, verosimilmente, la dimora del direttore e della sua famiglia. Il tutto dà l’impressione di razionalità, funzionalità e ordine.

Il contesto geologico è straordinario con fiumi, boschi e ruscelli. Nella zona di queste miniere affiorano rocce paleozoiche, comprese tra l’Ordoviciano e il Devoniano. Di recente un ricercatore sardo ha condotto un sondaggio alla ricerca dell’oro e altri minerali preziosi.

Sarà possibile visitare questi luoghi durante la Settimana del Pianeta Terra, dal 12 al 19 ottobre. Armati di caschetto e protezioni, si entrerà nel cantiere sotterraneo di Genna Flumini, nel Comune sardo di San Vito.

Articoli correlati