San Valentino green: la festa degli innamorati tra arance, fiori, vicoli e spettacoli

Vico del Gargano la cornice del cuore

Il colore di San Valentino è, ovviamente, il rosso. Quello dell’amore e della passione degli innamorati. Ma è una festa che può anche trasformarsi in un appuntamento green, convogliando l’amore verso la natura. E così, in occasione della ricorrenza più attesa dalle coppie, ecco una serie di eventi legati all’ambiente

Uno degli appuntamenti più attesi è senz’altro quello di Vico del Gargano: nel paese in provincia di Foggia si celebra il santo patrono.  Lo si farà in modo semplice, valorizzando “la via degli innamorati” che attraversa il centro storico e conduce al Vicolo del Bacio, una stradina lunga circa 10 metri e larga soltanto 50 centimetri. Fra leggenda e tradizione, si narra che questa viuzza sia benedetta per gli innamorati, perché percorrerla in due significava stare vicinissimi, cuore a cuore.

Vico, la statua del patrono incorniciata da arance

L’intero cammino, che in più tappe pedonali accompagnerà i visitatori ad ammirare gran parte del centro storico vichese – uno de I Borghi più belli d’Italia – sarà addobbato come da tradizione con alloro e agrumi, oltre a riproporre i presepi artigianali messi in mostra già nel periodo natalizio. Lungo il percorso, dove sarà allestita la ‘casetta degli innamorati’, ci si potrà fermare brevemente anche nell’incantevole piazzetta dove sorge il “pozzo delle promesse”.

Arance ovunque. A far da cornice alla statua di San Valentino, a colorare le strade, sui portali delle chiese, ad addobbare vie, piazze, stradine grandi o minuscole come il famoso Vicolo del Bacio: gli agrumi, come sempre, saranno uno degli elementi caratterizzanti del 14 febbraio di Vico del Gargano. Il Santo degli Innamorati, infatti, è anche protettore degli aranceti. E qui, in uno degli avamposti più suggestivi del Gargano, posto a 6 chilometri dal mare e 10 dalla Foresta Umbra, crescono gli aranceti più profumati e rigogliosi della Puglia. La statua del Patrono, proprio in occasione della ricorrenza del 14 febbraio, è incorniciata da centinaia di arance.

Trekking di San Valentino nell’Oasi Agrumaia

Per l’occasione, nel weekend di San Valentino, Gargano Natour propone domenica un sentiero sconosciuto ai più, tra agrumeti e sorgenti d’acqua dolce in quella che viene chiamata, non a caso, “oasi agrumaria del Gargano”. Si tratta di un Paesaggio Rurale Storico riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole, custodito dagli uomini da centinaia di anni per ricavarne frutti preziosi come arance e limoni, un tempo commerciati anche in America, prodotti di qualità eccelsa riconosciuti dai marchi IGP e Presidio SlowFood.

A fine escursione si entrerà in un tipico “giardino” al centro del quale si trova un antico casino signorile. Qui, accolti dalla famiglia Ricucci, si degusteranno le produzioni dell’azienda che dal 1850 si occupa di agrumicoltura.
Info 3931753151.

Federico in Love

Anche Federico II è stato innamorato. E così, domenica è in programma una visita guidata speciale a Castel del Monte: la vigilia di San Valentino si trascorre parlando di amore e intrighi, raccontando di Federico II non solo come uomo politico ma anche nella sua sfera privata. In particolare i suoi amori, tra mogli, amanti e donne importanti che hanno avuto un ruolo nella sua vita. Info 3247859773

Il Chiasso dell’Amore

Casamassima, il grande Cuore illumina Il Chiasso dell’Amore

Visto il successo riscosso dall’Arco Incantato, che durante le festività natalizie ha attirato nel borgo antico di Casamassima numerosi visitatori, la Pro Loco e il Comune di Casamassima ripropongono per San Valentino l’allestimento di scorci caratteristici del borgo antico.  Chiasso Molinari, nel cuore del Paese Azzurro, si abbellisce di un particolare allestimento a cura di Dipierrolightevents e Adriana Penzo Eventi, dedicato agli innamorati, che da oggi hanno un posto in più per dichiararsi.

Filari di luci delineano il percorso e guidano i turisti da Piazza del Popolo a Chiasso Molinari; un grande cuore rosso di cartapesta scende dall’alto; luminarie sono la cornice giusta per foto romantiche anche di giorno. E riecheggiano sulle abitazioni scritte nelle lingue parlate nelle altre tre città “sorelle” blu: Chefchaouen in Marocco, Safed in Israele e Jodhpur in India. Il nome “Il Chiasso dell’Amore” non è casuale, perché se da un lato indica il turbine di emozioni che l’amore scatena nell’individuo, dall’altro valorizza una peculiarità del Borgo di Casamassima: la presenza di chiassi, ovvero vicoli ciechi corti e stretti che conducono a cortili circondati dalle case tipiche tinteggiate di azzurro. Gli allestimenti saranno mantenuti sino ai primi di marzo. Info presso la Pro Loco di Casamassima

A San Valentino… innamorati di Taranto

Nel giorno della festa degli innamorati, l’Ufficio di Accoglienza Turistica Taranto propone una visita guidata nel centro storico dedicata alle vicende sentimentali di alcuni personaggi legati alla storia e alla leggenda di Taranto. Un viaggio insolito che ci farà immergere negli usi e costumi amorosi dei tarantini attraverso i secoli. Appuntamento alle 17 in piazza Castello, info 3899935679.

Palazzo Fizzarotti – San Valentino edition

Tra gli appuntamenti di PugliArte, c’è un evento speciale per il 14 febbraio. Alle 18 apertura straordinaria di Palazzo Fizzarotti per una San Valentino special edition, con intermezzo teatrale su Romeo e Giulietta della Compagnia teatrale Fatti d’Arte e aperitivo serale a tema. Info 3403394708

I fiori di San Valentino

Con la discesa dei contagi e lo stop alle mascherine all’aperto la festa di San Valentino diventa quest’anno il simbolo di un primo ritorno alla normalità che gli agricoltori e i vivaisti festeggiano con iniziative nei mercati di Campagna Amica in Puglia, dove tornano a sfilare i fiori pugliesi degli innamorati, dalle primule rosse alle viole del pensiero, dalle rose ai ranuncoli, dai tulipani ai gigli, dai garofani alle gerbere.

L’appuntamento è per domenica 13 febbraio 2022 dalle ore 10 nel mercato contadino di Piazza Ludovico Ariosto a Lecce con i “tutor dei fiori” della Coldiretti Puglia in azione per aiutare a fare con il caro energia scelte giuste e convenienti. Ci sarà la prima esposizione guidata delle diverse varietà offerte dalla produzione Made in Italy, con l’illustrazione del loro significato nascosto grazie al manuale salva gaffe, ma anche i segreti su come farle durare più a lungo una volta portate a casa.

LEGGI ANCHE: Sanremo, il fiorista torna in Puglia

Una mobilitazione per i fiori Made in Italy in un momento difficile per l’economia regionale con l’acquisto di fiori tricolori, direttamente dai produttori o da punti vendita che ne garantiscano l’origine, per sostenere le imprese, l’occupazione e il territorio.

Articoli correlati