Input your search keywords and press Enter.

San Nicola viaggia sui ponti della Fondazione Nikolaos

Basilica di San Nicola di Bari

La Fondazione Nikolaos costruisce ponti nel nome di San Nicola

Basilica di San Nicola di Bari

La Fondazione Nikolaos nasce nel nome di San Nicola. «Il nostro progetto culturale, di promozione del territorio e solidarietà – spiega Vito Giordano, presidente della fondazione – segue le orme e l’esempio di San Nicola. Il Santo che unisce i popoli dell’Oriente e dell’Occidente è venerato in Turchia, Bulgaria, Olanda, Stati Uniti. Un rapporto speciale lega la città di Bari con la Russia».

Da maggio il volo Bari Mosca per i flussi di turisti e pellegrini

Proprio la capitale della Russia, Mosca, è la destinazione del volo di linea che sarà riattivato a partire da maggio prossimo con partenza da Bari. La comune devozione per San Nicola, un ricco patrimonio storico e culturale e l’offerta paesaggistica sono i motivi che hanno portato al ripristino di questo collegamento. I flussi turistici russi prima della crisi internazionale avevano raggiunto risultati lusinghieri passando da poche migliaia di presenze del 2011 ad oltre 60 mila del 2014 con un incremento annuo costante di circa il 40%. L’incremento nei primi sette mesi del 2017 si attesta a +11% per gli arrivi e +21% per i pernottamenti. «Occorre rilanciare il processo bilaterale avviato negli ultimi anni fra Puglia e Russia, che ha avuto un’accelerazione con il viaggio della reliquia di San Nicola a Mosca e San Pietroburgo», ha sottolineato Loredana Capone, assessore al Turismo della Regione Puglia.

LEGGI ANCHE: San Nicola in virtual tour

La Fondazione Nikolaos promuove gemellaggi tra i comuni pugliesi e quelli esteri

Anche la Fondazione Nikolaos segue il percorso dell’ecumenismo di San Nicola promuovendo l’unione dei popoli attraverso protocolli d’intesa tra i comuni pugliesi e quelli esteri. Per esempio, sono stati siglati gemellaggi tra Fasano e la cittadina cinese di Choungfu, Polignano a Mare e Altamura e le bulgare Sapareva Banya e Haskovo. Tali legami sono finalizzati alla promozione reciproca dei territori, delle bellezze storiche e paesaggistiche ed eccellenze, scambi commerciali e turistici.

Arte e cultura servono per la valorizzazione del territorio pugliese

Il progetto culturale della Fondazione Nikolaos si esprime anche con la realizzazione di mostre, eventi culturali ed esposizioni che servono a valorizzare il territorio pugliese. Ogni anno sono promossi i premi “Puglia a Tavola”, “Puglia nei Castelli”, la rassegna itinerante che propone manifestazioni culturali nei più bei castelli pugliesi e “Nikolart”, esposizione di opere di artisti dell’Accademia di Belle Arti di Bari. Quest’ultimo evento è stato anche esportato a Stettino in Polonia, dove nel 2016 sono stati esposti abiti storici dell’Accademia di Belle Arti di Bari. Nell’edizione 2017, invece, si è tenuta in terra polacca una rassegna di cortometraggi pugliesi di Apulia Film Commission.

Il concorso fotografico “Luce d’amare” per promuovere il territorio della città di Bari

Un momento della presentazione di “Luce d’amare”, il concorso fotografico.

La mission di promozione del territorio pugliese prosegue con “Luce D’Amare”, il nuovo concorso fotografico della città di Bari rivolto a professionisti del settore e semplici amanti della fotografia. Il tema del contest, promosso dalla Fondazione Nikolaos, è il mare, inteso come natura, esplorazione, sport, confine e ponte tra i popoli. Le opere e la scheda di iscrizione dovranno essere consegnate entro il 2 febbraio 2018 attraverso www.lucedamare.it. Il ricavato del contest sarà devoluto all’associazione Lapis&film, prima scuola di educazione visiva e cinema di animazione interamente dedicata ai bambini del quartiere San Pio (ex Enziteto). Le categorie del concorso sono cinque: street photography, ritratti, concept art, architettura e paesaggio e web photography. L’evento finale del concorso sarà la mostra nel Castello Svevo di Bari dal 14 al 19 di febbraio.

La solidarietà sostiene progetti verso le fasce deboli

L’impegno della Fondazione Nikolaos nel nome di San Nicola culmina con la solidarietà per promuovere lo sviluppo sociale ed economico dei bambini e delle comunità di appartenenza. E’ stata avviata la raccolta fondi attraverso il 5X1000 per il progetto “Mani unite per il Congo”. Gli eventi di beneficenza, infatti, servono a sostenere l’orfanotrofio di Katana in Congo. Il sostegno alle persone con disagio psichico si esprime con il progetto “Uniti alla Meta” per la riabilitazione attraverso  il rugby. Altri interventi sono stati destinati alla realizzazione dell’accesso alla spiaggia di Torre Quetta da parte dei diversamente abili.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *