Input your search keywords and press Enter.

Salva Volkswagen dal lato oscuro della Forza!

Il gruppo Volkswagen è la più grande casa automobilistica in Europa e ambisce a diventare la prima al mondo entro il 2018; sostenendo, anche, di voler essere “il produttore di automobili più ecofriendly”.

Le comparse di Greenpeace fanno visita al quartier generale Volkswagen di Bruxelles.

Tuttavia, secondo un rapporto di Greenpeace, il problema sono proprio le emissioni di CO2 delle auto “Made in Germany”. Infatti – dicono gli ambientalisti -, l’azienda tedesca si è dimostrata estremamente lenta nel ridurre i consumi di carburante del proprio parco veicoli e, benché abbia sviluppato le tecnologie necessarie a produrre automobili altamente efficienti nei consumi, non le ha commercializzate su larga scala. Quindi, poiché Volkswagen è la principale compagnia produttrice di auto in Europa – secondo il rapporto di Greenpeace -, è anche quella con il maggior impatto ambientale rispetto a ogni altra azienda del mercato automobilistico continentale. Mentre da un lato Volkswagen ha sviluppato le tecnologie necessarie a produrre automobili altamente efficienti nei consumi e sostiene di “essere determinata a divenire l’azienda di auto leader al mondo per economicità ed ecologia”, dall’altro ha aumentato artificiosamente il costo della sue auto più efficienti rendendole, così, marginali sul totale delle vendite. Anzi, al di là dell’intensità dei suoi messaggi ecologici (vedi  http://www.volkswagen.co.uk/volkswagen-world/environment), la casa delle “auto del popolo” di Wolfsburg ha usato la sua influenza politica ed economica per opporsi fermamente a ogni azione dell’Unione Europea sugli standard di efficienza dei nuovi veicoli e sull’aggiornamento degli obiettivi sul clima, indispensabili per stimolare l’innovazione e la produzione di tecnologia pulita nel settore dell’auto, per garantire il risparmio economico dei consumatori e per aiutare l’Europa a ridurre la sua dannosa dipendenza dal petrolio.

Il piccolo Darth Vader dello spot Volkswagen

L’ultima campagna pubblicitaria della Volkswagen sfrutta l’indimenticabile Star Wars per creare uno spot emozionale con un piccolo Darth Vader  – il personaggio “oscuro” della saga cinematografica di Guerre Stellari – che usa la “Forza” quando scopre la nuova Passat 2012 del papà nel vialetto. Una buona idea e un’ottima campagna di comunicazione ma che si è rivelato un boomerang per il colosso tedesco. Greenpeace, infatti, ha organizzato una intelligente campagna di contro-informazione, riproducendo lo stesso spot, in tema Star Wars, con l’eroe di Volkswagen minacciato dai ribelli di Greenpeace,  mentre la “Morte Nera” – l’immensa stazione siderale con il marchio automobilistico tedesco – tenta di distruggere il giardino, inquinandolo.

I piccoli ribelli dell'Alleanza affrontano Darth Vader nella parodia di Greenpeace

Lo spot ambientalista è stato poi pubblicato sui principali social network; visitato in pochi giorni da duemilioni di visitatori è diventato, quindi, il video più rapidamente viralizzato degli ultimi anni. La campagna studiata da Greenpeace, definita una vera e propria azione di stakeholder engagement, ha coinvolto gli utenti del web nel diventare tanti “Maestri Jedi” – sono già oltre 210.000 i sostenitori ecologisti in tutta Europa – per convincere il gruppo Volkswagen a dotare l’intero parco veicoli delle sue migliori tecnologie in fatto di bassi consumi. Anche tu: “Unisciti all’Alleanza ribelle: salva Volkswagen dal lato oscuro della Forza…”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *