Input your search keywords and press Enter.

Salento: perplessità sul gasdotto di Melendugno

Un’interrogazione parlamentare per fare luce sul progetto del Gasdotto Italia-Albania. L’iniziativa arriva dall’onorevole Elisabetta Zamparutti della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati e si concentra sulla variante al progetto della TAP, il gasdotto della Trans Adriatic Pipeline innestato a terra al neo gas-dotto della rete Snam, che ha spostato l’eventuale approdo a San Foca in agro di Melendugno (Le). Intanto il Forum Ambiente e Salute del Grande Salento decide di scrivere ai rappresentanti delle istituzioni (Governo, Regione, ARPA, Provincia di Lecce), dei comuni attraversati dal progetto (Melendugno, Vernole, Castrì di Lecce, Lizzanello, Cavallino, San Donato di Lecce ) ma anche alla Capitaneria di Porto, all’Asl Azienda Sanitaria Locale e alla Soprintendenza ai Beni Culturali, Archeologici e Paesaggistici di Puglia. In una nota si sottolinea come la costruzione del gasdotto vada a coinvolgere «un’area costiera assolutamente non industrializzata, ma addirittura balneare e con attraversamento di territori densamente popolati e di alto interesse naturale, archeologico, agricolo e agrituristico, con la previsione dell’espianto di centinaia di ulivi protetti, e la realizzazione di una grande stazione di modificazione della pressione del gas con emissioni di sostanze nocive in atmosfera paragonabili a quelle di una centrale termoelettrica a gas, e di significativo impatto paesaggistico».

Print Friendly, PDF & Email