Home Eco weekend Sagre, mostre, musica sotto il sole di agosto

Sagre, mostre, musica sotto il sole di agosto

467
0
SHARE

La torrida estate non ferma gli appuntamenti del nostro ecoweekend: tra sagre con l’immancabile degustazione, serate a misura di bambino e incontri con gli artisti di strada, ce n’è per tutti i gusti

Travolti e stravolti dall’estate più calda di sempre, cerchiamo refrigerio tra sagre, mostre e passeggiate per un ecoweekend che si prospetta ancora “incandescente”.

Sagre di Basilicata, sagre di Puglia

A Castelgrande, uno dei paesini più belli e caratteristici del paesaggio agreste-montano della valle del Marmo-Melandro in Basilicata, venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 agosto si svolgerà la seconda edizione di “Castelgrande Borghi e Sapori”. L’evento è organizzato dall’associazione Aphelion con il patrocinio del Comune di Castelgrande (Pz); percorsi enogastronomici, laboratori e show cooking, eventi folkloristici ed artistico musicali e sabato alle 18.30 un convegno scientifico sulla salute alimentare. Per info: www.Associazioneaphelion.it.

Deliceto il castello
Il castello di Deliceto

Nella provincia di Foggia il Comune di Deliceto, Borgo Autentico d’Italia, per tutto il mese di agosto propone “Delizie d’estate 2017”. Ai più piccoli sabato 5 Agosto è dedicata “Allegria, la Notte Bianca dei Bambini”: gonfiabili, trenini, artisti di strada, trampolieri, burattini, clown, maghi, truccabimbi, babydance, leccornie e animazioni varie invaderanno tutto il centro di Deliceto. Novità di quest’anno, la fantastica Cartoon Band “Gli Ipergalattici” che presenterà tutto il repertorio delle sigle dei più famosi cartoni animati di tutti i tempi. Domenica 6 agosto, invece “L’orecchietta a corte”, 39^ Sagra delle orecchiette della Proloco delicetana che prevede una deliziosa cena medievale all’interno del Castello Normanno accompagnata da spettacoli medievali, menestrelli e giullari. Cibo e storia si fondono per allietare i visitatori.

Briganti d’estate

A Grottaglie, provincia di Taranto, sempre nel finesettimana, XII edizione de “La Notte dei Briganti”, l’art festival delle province meridionali organizzato da Sud in Movimento. “La Notte dei Briganti” sarà anche centro di musica con il collettivo “Compagnia Aria Corte” che dal palco de La Notte della Taranta verrà a Grottaglie per farci ballare con i suoi ritmi Word Music e tambureggianti. Sonorità arcaiche si fonderanno con melodie moderne e innovative. Spettacolari e coinvolgenti i “Pachamama”, con i loro spettacoli da strada. All’interno dello spazio dell’evento, l’Anfiteatro della 167bis di Grottaglie, sarà possibile godersi estemporanee di artisti, mostre fotografiche e mercatini dell’artigianato.

Artigianato a Fasano e arte nella Riserva di Torre Guaceto

A Torre Guaceto, l’arte della natura incontra l’arte dei collage.
Il Consorzio di Gestione dell’area protetta, infatti, presenta “Quel che resta è il ciano” mostra personale dell’artista brindisino Giuseppe Ciracì. Sabato 5 agosto l’inaugurazione della mostra darà spazio anche alla conoscenza della Riserva e all’arte della musica. L’evento è organizzato dal Consorzio di Gestione di Torre Guaceto con il patrocinio del Comune di Carovigno nell’ambito delle iniziative didattiche, culturali e sportive previste nel piano “Bandiera Blu”, in collaborazione con FAI (Fondo Ambiente Italiano), delegazione di Brindisi.

LEGGI ANCHE: Vivere nei parchi alla scoperta della natura di Torre Guaceto

47^edizione della “Mostra Fasanese dell’Artigianato” dal 5 al 20 agosto nel Palazzo dei congressi a Selva di Fasano. Organizzata dal Comune di Fasano in collaborazione con l’associazione “Nuova ArtigianFaso”, solo sabato 5 e domenica 6 agosto, dalle ore 19 alle 21, nel suggestivo ipogeo di “Borgo San Marco” sarà allestita un’originale mostra dal titolo “Ombre”, installazione degli architetti Luigi de Palma e Martino Pinto.

Musica e spettacolo tra bande…

eventi sagre bande a sudSesta edizione a Trepuzzi del Festival Bande a Sud, progetto dedicato agli immaginari bandistici, a celebrare il mondo della banda, nella sua formazione più tradizionale ma soprattutto nelle sue declinazioni contemporanee. Nei giorni intorno alla festa patronale, Trepuzzi, nel cuore della Valle della Cupa, insieme alla vicina marina di Casalabate, si trasformerà in un teatro all’aperto con musica dal mondo. Tanti e prestigiosi gli ospiti nazionali e internazionali durante questa edizione, a cura del direttore artistico maestro Gioacchino Palma. Venerdì 4 agosto, a Trepuzzi, Elio e le storie tese, ma l’appuntamento più caratteristico è per tradizione domenica 6 agosto, dalle 21.30, la Festa delle bande di strada, magica parata per le vie del centro di Trepuzzi in una grande festa per tutte le età.

…e parchi archeologici

Ultimo weekend anche per “Drawing Egnazia, lo spettacolo dell’archeologia”. Al Parco archeologico di Egnazia, a Savelletri – Fasano (BR), si conclude così il progetto ideato dal “S.A.C. – La Via Traiana”, finanziato dalla Regione Puglia e realizzato dal CETMA (Centro di Ricerche Europeo di Tecnologie, Design e Materiali) in collaborazione con TIME ZONES, il Polo Museale Regionale di Puglia e il Museo Nazionale e Parco Archeologico di Egnazia “Giuseppe Andreassi”, in collaborazione con Sistema Museo.
Venerdì 4 agosto, alle 20,30, Pierpaolo Martino terrà un incontro su “La filosofia di David Bowie. Wilde, Kemp e la musica come teatro”. Sabato 5 agosto alle 21.30 concerto di musica indiana Jugalbandi con Supratik Sengupta, (sitar), Indranil Mallick, (tablas), Alessio Alba (sarod). Per concludere, domenica 6 agosto alle 18.30 l’Associazione Vivarch terrà l’ultimo laboratorio di animazione e didattica a tema storico archeologico, dal titolo “Per fare un ago ci vuole un osso!” con specifico focus sulla realtà di Egnazia.

Per finire un’escursione tra gli ulivi

Infine, niente sagre ma escursione tra gli ulivi di lama dell’Assunta a Monopoli fino alla chiesa medievale dei Ss. Andrea e Procopio.
Dalla località Losciale (Monopoli), dove il fondo di una lama detta “dell’Assunta” fungeva anticamente da strada principale di un antico villaggio rupestresi e il tempo sembra essersi fermato in quel Medioevo, si raggiungerà la chiesa medievale dei Ss. Andrea e Procopio., sulle orme di quei pellegrini, mercanti e militari legati alla Terra Santa che scavarono e adattarono questo antico sistema carsico ad abitazioni, chiese, frantoi. Per info: www.cooperativaserapia.it

 

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY