Input your search keywords and press Enter.

Rugby e football allo Stadio della Vittoria

Lo Stadio della Vittoria sarà il contenitore di rugby e del football americano. Lo ha stabilito la giunta del Comune di Bari approvando la destinazione d’uso temporaneo del campo da gioco dell’impianto sportivo cittadino. Il via libera è stato dato su proposta dell’assessore allo Sport, Pietro Petruzzelli. L’amministrazione comunale intende incentivare, sostenere e diversificare gli sport alternativi al gioco del calcio attraverso il rinnovo della concessione alle associazioni impegnate in queste discipline che saranno individuate a breve attraverso un avviso pubblicato dalla Ripartizione Cultura e Sport. In questo modo lo storico impianto sportivo, che finora è stato considerato il fiore all’occhiello del calcio nel Mezzogiorno, potrà ospitare ed aprirsi ad altre manifestazioni ed eventi legati ad altre discipline sportive. Le associazioni scelte per preservare nel migliore dei modi la funzionalità della struttura, dunque, dovranno impegnarsi a garantirne la corretta manutenzione e pulizia sollevando l’amministrazione dal peso economico legato a tali prestazioni. Il periodo relativo alla concessione dello stadio scadrà il prossimo 30 giugno. Gli oneri manutentivi rappresentano l’unico canone a carico del concessionario per l’utilizzo dello stadio.

Lo Stadio della Vittoria di Bari

Lo Stadio della Vittoria di Bari

«Abbiamo voluto – commenta Pietro Petruzzelli, assessore allo Sport del Comune di Bari – come già accaduto lo scorso anno, concedere il campo da gioco dello stadio della vittoria alle associazioni che si occupano di discipline sportive diverse dal calcio. È un modo per diversificare l’offerta delle attività in città e consentire a tanti appassionati del rugby e football americano di trovare un luogo adatto alle loro esigenze. Siamo in attesa di conoscere i risultati di un bando promosso dal Coni Nazionale grazie alle risorse messe a disposizione dal Governo per il recupero di impianti sportivi abbandonati. A questo bando abbiamo anche candidato la realizzazione di uno stadio del rugby e football recuperando un impianto sportivo abbandonato a Catino».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *