Input your search keywords and press Enter.

Rotary Bisceglie, lavoriamo per l’ ambiente

In occasione della Giornata mondiale della Terra il Club Rotary Bisceglie metterà a dimora 50 alberi. Le attività green del sodalizio

«Il Rotary fa la differenza». Questo è stato il motto scelto per l’anno sociale 2017-2018 dal Presidente internazionale del sodalizio, lan Riseley; e il motto è stato fatto proprio anche dal Distretto 2120 Puglia e Basilicata e dal club Rotary Bisceglie. In particolare, la differenza cui la frase fa riferimento viene giocata a Bisceglie sul piano della sostenibilità e della tutela dell’ambiente.

Proteggere l’ambiente per difendere la pace

Lo Scopo del Rotary è quello di diffondere l’ideale del servire come motore di ogni attività, ed in particolare agire in aree complesse come quelle dei bambini a rischio, dei disabili, della salute; ma anche dell’analfabetismo, della povertà e della fame, con tutte le problematiche demografiche connesse; il 2018 vede però un impegno particolare sulla salvaguardia della Terra e sui problemi del territorio « per renderci tutti protagonisti – spiega il presidente del Club Rotary di Bisceglie Pierpaolo Sinigaglia –  di un progetto globale di progresso e di pace approfondendo i temi connessi al territorio e alle prospettive di tutela paesaggistica».

Difesa dell’ambiente, primo obiettivo del Rotary per il 2018

club Rotary Bisceglie

Il Club Rotary Bisceglie è nato in 2012

Se è vero che l’ambiente, deve essere inteso come ‘casa di tutti’ e ‘responsabilità di tutti’, gli argomenti connessi al territorio e alle prospettive di tutela paesaggistica e difesa dell’ambiente, verranno esaltati da una iniziativa Rotary a livello planetario. Infatti  è stato chiesto ai Club rotariani di piantare un nuovo albero per socio entro il 22 aprile 2018, Giornata mondiale della Terra: i soci Rotary sono 1,2 milioni, quindi sarà facile fare i conti e quantificare tra pochi mesi anche il beneficio ambientale derivante da questi 1,2 milioni di nuovi alberi in termini di riduzione di  anidride carbonica e altri gas serra, rallentando così il riscaldamento globale. L’impegno parte da molto lontano, dal 1990 per la precisione, quando l’allora Presidente internazionale, Paulo Costa, aveva chiesto a tutti i rotariani di «salvaguardare il pianeta Terra».

Rotary Bisceglie: “Agire insieme alle Amministrazioni locali”

Sinigaglia spiega così la vision ambientalista dl Rotary: «Negli intenti del Rotary, la sostenibilità ambientale del pianeta deve partire da due presupposti: anzitutto la cultura della sostenibilità basata su una prospettiva di sviluppo durevole di cui possono beneficiare le popolazioni e in cui le tutele di natura sociale, come la lotta alla povertà, i diritti umani, la salute vanno ad integrarsi con le esigenze di conservazione delle risorse naturali e degli ecosistemi trovando sostegno reciproco; ma non deve mancare anche il censimento delle risorse ambientali, necessario per tutte le attività che la Pubblica Amministrazione può svolgere in armonia con la natura, in maniera che le trasformazioni a essa apportate non compromettano le due dinamiche e le sue risorse».

LEGGI ANCHE: Effetti dei cambiamenti climatici e rischi per la salute

Le attività del club Rotary Bisceglie

Così, buona parte del 2017 è stata dedicata a Bisceglie alle iniziative green. Lo scorso giugno, in collaborazione con la Commissione territorio e tutela dei beni paesaggistici e ambientali si è svolto un importante meeting che ha coinvolto Capitaneria di Porto, associazioni, e gli studenti dell’ITC “Dell’Olio”.

attività Rotary BisceglieAltro incontro dedicato alla tutela dell’ambiente, quello del 24 agosto scorso, quando il Rotary Bisceglie ha organizzato “Una grande risorsa – Il profumo del mare”, una giornata formativa ed informativa sulla tutela ambientale  marina  trascorsa lungo la rotta nord e sud di Bisceglie, a bordo di un  motopeschereccio. Nel tragitto dell’istituenda area protetta, sono state osservate, descritte, interpretate e discusse le peculiari caratteristiche geologiche, geomorfologiche, ambientali e di uso del mare del paraggio biscegliese, che si estende complessivamente per circa 25 km in direzione ONO – ESE.

Quanto al prossimo evento del 22 aprile 2018 con l’invito a “piantare un albero per ogni socio”, I soci del Rotary Bisceglie piantumeranno circa 50 alberi in un’area messa a disposizione dal Comune.

Infine, nell’ambito della valorizzazione integrata, sotto il profilo territoriale turistico culturale ed economico di tutti i siti UNESCO della Puglia e della Basilicata, il Distretto 2120 ha avviato il progetto “Sorelle UNESCO. Quando l’UNESCO fa la forza”, cui il Club Rotary di Bisceglie ha aderito con grande slancio stringendo un’ampia collaborazione con l’omologo Club UNESCO della città.                                     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *