Input your search keywords and press Enter.

Risparmio da capogiro? Si parte dalla lavatrice

Il risparmio di energia elettrica pari alle bollette delle case di tutta Italia e quello idrico a un terzo del nostro consumo nazionale. Un traguardo possibile secondo il presidente Whirlpool EMEA Bracken Darrell, intervenuto al World Business Forum di Milano. La ricetta per tagliare 40 miliardi di kw e 3mila miliardi di litri cubi d’acqua in un anno sta nel sostituire le lavatrici in uso tra America del Nord e Europa con quelle A+++, ossia quelle a maggior efficienza energetica presenti sul mercato. «Pensiamo soltanto che, dal 1972 a oggi, – spiega Darrell -i consumi di energia elettrica si sono ridotti del 76% per i frigoriferi e i congelatori, del 73% per le lavastoviglie e del 72% per le lavatrici; abbiamo fatto grandi progressi, ma ci sono ancora margini ampi di miglioramento». Significativo che, nella vita di un elettrodomestico, sia la fase dell’uso quella più rilevante per i consumi: ben il 94%, contro il 2% che accomuna produzione, trasporto e riciclo. «L’industria degli elettrodomestici ha investito e sta investendo molto sul risparmio delle risorse e la sostenibilità ambientale – ricorda Darrell – tanto che sono stati i produttori stessi ad autoregolarsi e fissare gli obiettivi di efficienza energetica poi normati nell’etichetta dall’Unione Europea».

Print Friendly, PDF & Email