Input your search keywords and press Enter.

Riqualificazione,Matera si rifà il look

Sono stati aggiudicati i lavori di riqualificazione urbana nei quartieri e nel centro storico del Comune di Matera. Gli interventi , in vista del 2019, quando la città sarà Capitale europea della cultura, riguarderanno prevalentemente la ridefinizione  delle pavimentazioni, comprese fra via delle Beccherie e piazza Sedile, via del Corso e via S. Francesco, vico Conche.  In particolare, in via delle Beccherie e via del Corso è prevista la rimozione delle basole presenti con la risistemazione con lo scopo di uniformare la pavimentazione mentre in via del Corso sarà sopraelevata la carreggiata portandola all’altezza del marciapiede.

La veduta della città di Matera dal Sasso Caveoso

La veduta della città di Matera dal Sasso Caveoso

In piazza S. Francesco, invece, nella zona prospiciente la sede dell’ex Banca d’Italia saranno riprese le opere previste in via delle Beccherie, integrando il progetto più ampio che riguarda la riqualificazione dell’Auditorium e coinvolge anche piazza del Sedile. La pavimentazione, complessivamente, realizzerà disegni geometrici integrati nel contesto storico-architettonico dell’area. In vico Conche il tratto che collega via Casalnuovo a via Bruno Buozzi sarà interessato dai lavori per la nuova pavimentazione e dall’adeguamento dei sottoservizi. In quest’area saranno  riposizionate le “chiancarelle”, tipico materiale utilizzato per le strade nei Sassi. Il progetto di riqualificazione, nel quale rientra quest’area, dedica particolare attenzione al sistema di illuminazione per valorizzare i siti monumentali grazie all’utilizzo della tecnologia a led. Questa scelta garantirà unicità cromatica a tutto il centro storico. I lavori si concluderanno entro 420 giorni.

«Le opere – spiega Antonella Prete, assessore alle Opere pubbliche del Comune di Matera – tengono conto della particolarità dell’area e rispettano lo straordinario valore dei materiali originari. Occorre sottolineare che questa operazione garantisce il riposizionamento fra marciapiede ed asse viari, l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’ampliamento della fruizione del nostro vasto patrimonio. Il cantiere, dunque, giunge al completamento delle opere aggiudicate ed alla fase operativa dell’avvio dei lavori in tutta la città».

Intanto il centro storico di Matera è stato dichiarato zona a traffico limitato (ztl), per la cui mobilità è partita la nuova fase di accreditamento e riconversione dei pass. Comincia, dunque, la fase di accreditamento e riconversione utile a coloro che erano già in possesso di pass rilasciati nel corso degli ultimi 10 anni e a quelli che non ne sono in possesso che potranno chiederlo seguendo le indicazioni presenti sul sito ed inviarlo ai seguenti indirizzi ztl@comune.mt.it o comune.matera@cert.ruparbasilicata.it. Il  front office per queste operazioni sarà disponibile il lunedì, mercoledì e venerdì  (ore 9-12) e martedì e giovedì pomeriggio (ore 16-18). La domanda sarà sottoposta ad una istruttoria e subito dopo si riceverà per e-mail l’invito a recarsi all’Ufficio ztl per ritirare il pass. Le operazioni sono aperte fino al 30 luglio. Dall’1 agosto coloro che transiteranno in queste aree e non saranno inseriti nella white list (l’elenco degli autorizzati) saranno sottoposti alle sanzioni. I pass saranno rilasciati con colore diverso a seconda della zona di riferimento: San Biagio (colore blu), Civita (colore rosso), Centro (colore verde), Sassi (colore giallo).

I varchi saranno posizionati in via Roma, via Scotellaro, via Ascanio Persio, via Scotellaro, via S. Biagio, via delle Beccherie ed agli ingressi dei Sassi (Via D’Addozio e via Buozzi) secondo orari e modalità. Sui parcheggi per i residenti, l’assessore ha annunciato che l’amministrazione comunale sta lavorando ad una ulteriore disponibilità nelle strutture esistenti in città.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *