Riqualificazione edilizia, la Regione Puglia pubblica il bando. Scade il 10 dicembre

L’avviso pubblico rivolto a Comuni e ARCA per l’attuazione del programma “sicuro, verde e sociale: riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica”

Con Determina Dirigenziale n. 454 del 10/11/2021 è stato approvato l’Avviso pubblico e il modello di domanda di partecipazione rivolto a Comuni e ARCA per la candidatura di interventi di recupero e riqualificazione degli immobili di edilizia residenziale pubblica presenti sul territorio regionale ai fini della predisposizione del Piano degli interventi della Regione Puglia.

Con D.L. 6 maggio 2021, n. 59 recante “Misure urgenti relative al Fondo complementare al PNRR di ripresa e resilienza e altre misure urgenti per gli investimenti” sono stati destinati alla Regione Puglia € 112.660.844,10. L’investimento, da utilizzare entro il 2026, ha lo scopo di riqualificare il patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà delle Regioni e Province autonome, dei Comuni e degli Ex Istituti Autonomi per le Case Popolari compresa la definizione di un insieme di interventi diffusi sul territorio capaci di aumentare la qualità dell’abitare attraverso azioni di messa in sicurezza degli edifici, di efficienza energetica e sostenibilità ambientale e di valorizzazione della dimensione sociale degli ambiti urbani degradati in cui per lo più tali immobili sono collocati.

Anna Grazia Maraschio – assessore all’Ambiente e alle Politiche Abitative

«Con l’avviso pubblico appena pubblicato, rivolto ai Comuni e alle ARCA, proprietari di patrimonio di edilizia residenziale pubblica – dichiara l’assessora alle Politiche Abitative Anna Grazia Maraschio – ho voluto favorire la più ampia ricaduta delle risorse disponibili sull’intero territorio regionale, ivi compresi i piccoli comuni per i quali sono previste delle riserve nell’assegnazione dei finanziamenti. L’avviso inoltre prevede  interventi di razionalizzazione degli spazi residenziali pubblici, come gli interventi di frazionamento e ridimensionamento degli alloggi, al fine di incrementare il numero degli stessi fornendo soluzioni abitative più rispondenti alla ridotta composizione attuale dei nuclei familiari con particolare attenzione alle famiglie mono genitoriali e alle donne vittime di violenza. La settorialità dell’intervento non ci impedisce di agire trasversalmente ponendo attenzione alla riqualificazione ambientale e sociale dei sistemi urbani. Il pilastro cardine di questo assessorato è promuovere un concreto sviluppo sostenibile: attraverso questo avviso investiamo i fondi del PNRR – fortemente orientati dagli indirizzi europei verso gli Obiettivi di sviluppo dell’Agenda ONU 2030- per mettere si in sicurezza gli edifici, ma anche per potenziare l’efficientamento energetico che favorisca azioni di adattamento ai fenomeni climatici, ormai avversi, e contestualmente promuovere azioni di edilizia pubblica più sociale ed inclusiva con il miglioramento e la valorizzazione delle aree verdi di pertinenza degli immobili che favoriscano un sentimento di benessere per una comunità più solidale e contemplando, nelle assegnazioni,  ulteriori categorie familiari più svantaggiate anche per episodi di discriminazione e violenza. La nostra è una Regione che sta lavorando molto sul fronte della sostenibilità sia ambientale che sociale attraverso azioni integrate promosse sia dall’Agenda di Genere della Puglia che dalla Strategia regionale di Sviluppo Sostenibile: questo avviso ne è un esempio».

Link al bando. Sezione News  http://old.regione.puglia.it/web/orca

Data di apertura bando: 10/11/2021

Data chiusura bando: ore 12.00 del 10/12/2021

Articoli correlati