Input your search keywords and press Enter.

Rifiuti sequestrati in partenza dal Porto di Bari. Una denuncia

Il carico è stato scoperto dalla Guardia di Finanza durante alcuni controlli alla Dogana

Nei giorni scorsi, durante i normali controlli delle merci destinate all’esportazione, i Finanzieri del II Gruppo Bari, insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Bari, hanno intercettato e sottoposto a controllo un carico composto da circa trecento tra forni e lavatrici usate per oltre 18 tonnellate di peso, trasportato su un autocarro con targa bulgara, in transito nel porto di Bari ed in procinto di imbarcarsi verso quello di Durazzo (Albania).

Tale carico veniva accuratamente ispezionato, rilevando, in relazione alle modalità di trasporto che non tutelavano l’integrità della merce ed alla mancanza della prevista documentazione che ne certificasse l’efficienza e la conseguente riutilizzabilità, che lo stesso fosse costituito da “rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche” e non da apparecchiature riutilizzabili, come dichiarato, scaturendone una spedizione illecita di rifiuti, sanzionabile penalmente ai sensi della relativa normativa ambientale.

Inevitabile a questo punto il sequestro penale della merce in questione e del rimorchio utilizzato, per gestione illecita di rifiuti e traffico degli stessi, e la denuncia del legale rappresentante della società esportatrice.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AmbienteAmbienti - il portale dedicato ad ambiente, natura e stili di vita sostenibili. Leggi le news e consulta le rubriche per scoprire tutto sul mondo green. - AmbienteAmbienti è edito da SITEA srl - via Matarrese, 4 – 70124 Bari - tel: 080.9909280 fax: 080.0999335