Input your search keywords and press Enter.

Rifiuti, riciclatori nelle scuole modenesi

Gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale Volta di Sassuolo e quelli dell’Ipsia Ferrari di Maranello, in provincia di Modena, hanno un’ulteriore buona ragione per andare a scuola. I due istituti hanno infatti adottato i riciclatori, sistemi made in Italy per la raccolta differenziata incentivante e la compattazione di materiali facilmente riciclabili come lattine in alluminio e bottiglie Pet. Gli studenti faranno raccolta differenziata ottenendo in cambio un bonus in euro, da spendere in attività convenzionate.

I ragazzi, conferendo bottigliette di plastica e lattine nei sistemi, otterranno un Ecobonus che potranno utilizzare negli esercizi convenzionati, scelti sulla base delle loro necessità: dal negozio di articoli informatici al parrucchiere, dalla pizzeria alla rivendita di moto e motorini.

Ogni pezzo ha un valore di 1 centesimo, che poi è decuplicato o addirittura centuplicato dal singolo commerciante, portando quindi ogni conferimento a valere anche 10 centesimi o 1 Euro.

I riciclatori, realizzati dalla veneta Eurven, sono predisposti per riconoscere la tipologia di rifiuto e differenziarlo anche automaticamente,  possono pesare il materiale conferito ed avvisare, via email o per sms, quando il sistema è pieno.

Inoltre, il circolo virtuoso innescato porta ad un grande vantaggio per l’ambiente. Il materiale raccolto è direttamente inviato alla fase di riciclo, permettendo un consistente abbattimento delle emissioni di Co2 derivanti dalla movimentazione dei rifiuti.

Eurven è leader nei sistemi a monte di raccolta differenziata, compattazione e riciclo rifiuti. Tra i suoi clienti Coca Cola, Ikea, San Benedetto, Despar, Conad, Pam, Panorama, Autogrill, Unes, Gardaland, Mirabilandia, Leroy Merlin e molti altri.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *