Input your search keywords and press Enter.

Rifiuti: proroga Sistri positiva per imprese agricole

Lo slittamento dell’avvio del Sistema Informatico di Tracciabilità dei Rifiuti speciali e pericolosi (SISTRI)  è accolto con favore dalle imprese agricole interessate dal provvedimento. A darne conferma è la Coldiretti, che commenta positivamente l’intesa raggiunta per rimodulare l’entrata in funzione del Sistri, annunciata dal ministro per l’Ambiente Stefania Prestigiacomo, con una progressività per le diverse tipologie di impresa. «Una decisione opportuna – sottolinea la Coldiretti – dopo i  risultati del Sistri day (la prova generale  effettuata l’11 maggio), con il 90% delle imprese che ha avuto problemi di accesso al sistema o non è riuscita, comunque, a portare a termine le operazioni necessarie».

Il Sistri entrerà dunque in vigore: il primo settembre 2011 per produttori di rifiuti che abbiano più di 500 dipendenti e per i trasportatori che sono autorizzati a trasporti annui superiori alle 3mila tonnellate ; il primo ottobre 2011 per produttori di rifiuti che abbiano da 250 a 500 dipendenti e “Comuni, Enti ed Imprese che gestiscono i rifiuti urbani della Regione Campania”; il primo novembre 2011 per produttori di rifiuti che abbiano da 50 a 249 dipendenti; il primo dicembre 2011 per produttori di rifiuti che abbiano da 10 a 49 dipendenti e i trasportatori che sono autorizzati a trasporti annui fino a 3.mila tonnellate; il primo gennaio 2012 per produttori di rifiuti pericolosi che abbiano fino a 10 dipendenti. Sono, inoltre, previste procedure di salvaguardia in caso di rallentamenti del sistema ed una attenuazione delle sanzioni nella prima fase operativa del sistema.

Print Friendly, PDF & Email