Input your search keywords and press Enter.

Rifiuti, Nicastro: Comuni Aro5 si muovono nella giusta direzione

«Avviare a corretto trattamento l’umido anche ad alcuni chilometri di distanza risulta meno oneroso del conferimento in discarica del biostabilizzato all’interno della stessa provincia». Così l’assessore alla Qualità dell’Ambiente della Regione Puglia, Lorenzo Nicastro (foto), commenta la notizia apparsa oggi sui dati diffusi dai comuni di Corigliano d’Otranto, Carpignano, Castrignano de’ Greci, Cursi, Melpignano e Zollino che insieme a Galatina, Sogliano Cavour e Soleto costituiscono l’Aro5 nel leccese.

Prosegue Nicastro: «È opportuno riflettere se davvero il tema sia l’impossibilità di raggiungere i risultati di differenziata o, piuttosto, la mancanza di coraggio nelle scelte. L’indagine di mercato promossa in quel territorio testimonia che non solo i risultati si possono raggiungere ma anche che i percorsi virtuosi possono portare anche alla razionalizzazione dei costi. La polemica sugli impianti, le dichiarazioni relative all’entrata in vigore dell’ecotassa che, per inciso, prevede meccanismi di tutela anche per le amministrazioni in difficoltà, a ben vedere, sono smentite da questi dati che vengono dallo stesso territorio».

«Lo sforzo non può che essere comune e deve partire dalla comune volontà di fare di questa regione un pezzo di Europa vincendo le partigianerie e, soprattutto, le logiche di posizione». Conclude l’assessore: «Il segnale di maturità che arriva dai comuni dell’Aro5 di Lecce è il miglior viatico per scongiurare il rischio di immobilismo rispetto a temi sui quali non è possibile giocare la partita della polemica politica gratuita».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *