Rifiuti abbandonati per le strade, dalla Regione oltre 2,600milioni di euro

Rifiuti abbandonati lungo una strada nei pressi di Monopoli (foto archivio Ambient&Ambienti)

Maraschio: “Finanziati tutti i Comuni che spesso non hanno le risorse finanziarie per bonificare le aree in cui si abbandonano rifiuti”

 

La Giunta regionale ha approvato il finanziamento di interventi, per complessivi  2.612.155 euro (oltre ai 2,5 milioni precedentemente stanziati) per l’eliminazione delle situazioni di degrado ambientale e paesaggistico e del rischio sanitario legato alla presenza di rifiuti abbandonati sul territorio in aree pubbliche. Il finanziamento è superiore ai 2 milioni destinati a Comuni del luglio scorso.

I fondi provengono dalla cosiddetta “ecotassa” e contribuiranno anche all’eliminazione dei rifiuti lasciati al bordo delle strade anche  nei Comuni che già avevano presentato istanza ma che non risultavano ancora

Anna Grazia Maraschio
L’Assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio

beneficiari pur essendo in graduatoria. Per preservare l’immagine ed il decoro della Puglia si pone, quindi, sempre più forte l’esigenza di garantire il contrasto ai fenomeni dell’abbandono illecito dei rifiuti e intervenire prontamente per la loro rimozione e smaltimento. “Lo abbiamo fatto per risanare l’ambiente, ripristinare la bellezza dei nostri paesaggi, eliminare il rischio sanitario causato dallo smaltimento illecito di rifiuti – spiega l’Assessora all’Ambiente Anna Grazia Maraschio – abbiamo così finanziato tutti i Comuni, lo abbiamo fatto per non lasciare indietro nessuno e soddisfare tutte le richieste delle amministrazioni e dar loro un supporto finanziario aggiuntivo, considerato che spesso non hanno le dotazioni finanziarie adeguate per bonificare le aree in cui si abbandonano rifiuti”.

La tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini, attraverso la riduzione dell’inquinamento e l’utilizzo di corrette modalità di gestione dei rifiuti, rientrano tra gli obiettivi strategici della politica di governo della Regione Puglia che intende quindi continuare a garantire un sostegno finanziario ai Comuni anche nell’attività di rimozione dei rifiuti illecitamente abbandonati.

Articoli correlati