Riciclo: scarti e vecchi mobili Ikea diventano casette per api e pipistrelli

Lotta allo spreco e riciclo. Il colosso svedese Ikea ha creato una serie di case, con mobili riciclati, per api, uccelli e pipistrelli

Una delle casette Ikea
Una delle casette Ikea

L’obiettivo era quello di celebrare il lancio di IKEA Greenwich, il negozio più sostenibile del colosso svedese. Ma non è stata una semplice idea promozionale: l’azienda ha infatti collaborato con artisti e designer locali per creare una serie di incredibili case per animali, realizzate con mobili IKEA riciclati. In particolare per api, uccelli, insetti e pipistrelli.

Riciclo: il progetto Ikea

Farsi pubblicità non è mai stato così green. Merito del progetto Wild Homes for Wildlife, con cui l’azienda ha permesso di trasformare prodotti in disuso, abbandonati in magazzino o materiale di scarto, in casette per offrire riparo alla fauna selvatica. Investendo su lotta allo spreco e riciclo.

Perché, come ha spiegato il responsabile del negozio Helen Aylett, «Ikea Greenwich è il nostro principale negozio sostenibile e vogliamo avere un impatto positivo sull’ambiente locale». Lo fa con una struttura dotata di pannelli solari e un sistema di raccolta dell’acqua piovana. «Offriamo un’esperienza comunitaria incentrata sul riutilizzo e il riciclo, ci impegniamo a essere un buon vicino per tutti i ceti sociali a Greenwich e nella zona circostante, compresi gli animali», conclude la Aylett .

LEGGI ANCHE: Riciclo: le retine delle cozze si possono riutilizzare

Riciclo: le casette

Casette uniche, originali e affascinanti. Utili all’ambiente e agli animali che possono trovare così un riparo nei mesi più freddi. Come ‘Dom’, l’audace pollaio dell’artista Supermundane, costruito da una vecchia scaffalatura IKEA Industriel. L’ingresso ha le dimensioni perfette per piccoli uccelli, offrendo loro un facile accesso alla cassetta di nidificazione sul retro. Pipi è l’altra opera di Supermundane: ha superfici ruvide all’interno per aiutare i pipistrelli ad avere una buona presa e posarsi durante il giorno.

LEGGI ANCHE: Riqualificazione edifici storici: la Fortezza di Lucera, un ‘belvedere’ sulla storia

Lotta allo spreco e riciclo nelle casette Ikea
Lotta allo spreco e riciclo nelle casette Ikea

Brillante e accattivante, la casa selvaggia dell’artista Adam Nathaniel Furman è invece la città degli insetti che non dorme mai. Una “Bughattan” per le api e le vespe solitarie creata utilizzando i vecchi piani di lavoro IKEA Ekbacken e Hammarp.

Je Ahn è il fondatore della pluripremiata società di architettura Studio Weave. Le sue straordinarie strutture sospese sono state dipinte di nero per offrire ulteriore calore ai pipistrelli che desiderano posarsi. Le case sono state realizzate con vecchi tavoli in metallo IKEA Kvistbro.

Tesoro sono a casa!” è il titolo scelto dal pittoresco artista Hattie Newman, che si è superato con un villaggio di api in stile brasiliano. Il gruppo di affascinanti casette è stato creato da un vecchio tavolino IKEA Burvik.

In Månstråle House di Beep Studio, i baccelli di nidificazione arrestanti dello studio di design sono stati creati dai vecchi supporti per lampade IKEA Strala.

The Bug Bud, il luminoso hotel blu scuro del designer Iain Talbot è stato creato da vecchie sedie IKEA, insieme al rivestimento residuo del nuovo negozio di Greenwich. Ed è pieno di Thanet Sand, il materiale ideale per nidificare le api e le vespe.

 

Articoli correlati