Input your search keywords and press Enter.

Ricicletta, l’alluminio si fa veicolo

E’ Giorgia Fanari, venticinquenne romana, la vincitrice della Ricicletta, la city bike in alluminio riciclato messa in palio dal Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Alluminio (CIAL), con il tweet “Quando il riciclo diventa arte” al Contest RiCicloStory della Giornata nazionale di Giornalisti nell’Erba 2016.

La bicicletta interamente realizzata di alluminio riciclato è il premio del Concorso social fotografico al Contest Riciclostory della Giornata "Giornalisti nell'erba 2016"

La bicicletta interamente realizzata di alluminio riciclato è il premio del Concorso social fotografico al Contest Riciclostory della Giornata “Giornalisti nell’erba 2016”

Alla manifestazione, che si è svolta nel centro storico di Frascati, sono stati più di 40 gli eventi su informazione e cambiamenti climatici, economia circolare e scienza, innovazioni sostenibili e cultura ambientale, con il coinvolgimento di oltre 2000 persone proveniente da tutta Italia. I tweet ed i post in gara sono stati esaminati dalla giuria composta da Marta Facchini, fotografa , Letizia Palmisano, giornalista ambientale e green social media manager, con la supervisione di Gennaro Galdo, della comunicazione del CIAL. I criteri di valutazione sono stati il valore della narrazione, qualità delle foto e la capacità di coinvolgimento social. I partecipanti si sono messi alla prova selezionando alcune delle foto scattate durante la giornata. Alla fase finale della competizione, oltre alla vincitrice, sono giunti Giacomo Amalfitano di Greve in Chianti e Daniele Ragni di Termoli.

La bicicletta riciclata è il veicolo moderno e con un bel design, perfetto testimonial del valore ambientale dell’alluminio, materiale completamente riciclabile, e dei valori ambientali della raccolta differenziata del riciclo degli imballaggi e della mobilità sostenibile promossi dal consorzio. Non è in vendita ma è già un oggetto di culto di personaggi del mondo della politica, del cinema, dello sport e dello spettacolo che l’hanno adottata.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *