Input your search keywords and press Enter.

Riapre il castello di Oria. Legambiente è il custode

Il castello svevo di Oria (BR) riapre i suoi battenti. Il Gup del tribunale di Brindisi Maurizio Saso, col parere favorevole del sostituto procuratore Antonio Costantini, ha affidato la struttura al circolo Legambiente Piaroa di Oria. I volontari dell’associazione opereranno nel castello a titolo gratuito.

Nel corso degli ultimi anni, il castello è stato al centro di accese polemiche e oggetto di sequestri che hanno determinato la chiusura, impedendo così le visite al monumento storico. Ora, sebbene l’ultimo sequestro preventivo non sia stato requisito, il castello resterà aperto – secondo le norme previste – per un numero ristretto di giorni.

Legambiente organizzerà visite guidate i prossimi 14, 21 e 28 luglio e il 4 e 9 agosto, dalle 17 alle 19.30; il 10 e 11 agosto, in occasione del Corteo ed il Torneo dei Rioni, dalle 10 alle 13.

L’ingresso alla Piazza d’Armi e al Castello sarà concesso a gruppi di 20 persone e ciascun gruppo sarà accompagnato da una guida incaricata dal circolo di Legambiente per una visita che durerà all’incirca 30 minuti (l’ultimo accesso sarà consentito 30 minuti prima dell’orario di chiusura). Tutti i visitatori dovranno essere muniti di un documento di identità. L’ingresso al castello sarà a titolo completamente gratuito.

Per informazioni e per eventuali prenotazioni (consigliate nel caso di visite di gruppi organizzati) chiamare il 339.6124950 – 3395290689 – 3274979561 o scrivere a: gigliola.palazzo@gmail.com.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *