Input your search keywords and press Enter.

Resto al Sud: “La bellezza è leva di marketing per il territorio”

Un laboratorio culturale, un magazine, un sito d’informazione e ora Resto al Sud diventa un libro. Che racconta un Mezzogiorno diverso, tra legalità e innovazione

Sul sito campeggia una scritta: “Restare per innovare”. Ed è il senso principale di “ Resto al Sud ”, laboratorio culturale e magazine che ora diventa anche un libro. Pubblicato, neanche a dirlo, da una casa editrice del Mezzogiorno, la pugliese ‘Pietre vive’. 

LEGGI ANCHE: Il green job chiama, Go Green Apulia GO risponde

Resto al Sud

Un libro – con l’hashtag, #restoalsud – che nasce dall’esperienza del sito a cui fa riferimento, che vuole mostrare un volto diverso del Mezzogiorno. Lo fa da cinque anni, su impulso del progetto promosso da Giuseppe Caporale e Roberto Zarriello, a cui partecipano più di 200 blogger. «E’ un social magazine, una community che ragiona sui temi del Meridione – evidenzia Zarriello – e che si riconosce in due parole chiave: legalità e innovazione».

Il libro racconta storie di dignità e speranza. «Raccoglie – evidenzia Zarriello – la testimonianza di ce l’ha fatta o di chi resta per provare a innovare sul proprio territorio. E non mancano le piccole imprese quotidiane di gente che ha deciso di investire qui».

La bellezza del Sud

Resto al Sud, la copertina

Resto al Sud, la copertina

«Ovviamente quando si parla di Sud si è costretti a raccontare anche storie di mafia e illegalità. Ma c’è tanta bellezza», ribadisce Zarriello. Quella che emerge nella raccolta di alcuni degli articoli più rappresentativi che il giornalista foggiano, saggista e docente di Comunicazione digitale e Social Media, ha riunito nel libro.

«Il senso è raccontare i mille colori del sud. La bellezza è la vera leva di marketing per costruire un Sud migliore di quello di oggi, ma è necessario calarsi dalla teoria alla pratica. Perché – ribadisce l’autore – la bellezza del Sud va raccontata ed esaltata ».

 

I talenti del Sud

Ma chi sono i blogger che animano questo progetto? Docenti universitari, illustri economisti, professionisti, imprenditori, pubblici amministratori, protagonisti del mondo dello spettacolo ogni giorno “partecipano al racconto di un Sud diverso, fuori dagli stereotipi, ma che non manca di guardarsi dentro e riconoscere anche i suoi mali più profondi”. Ed è da questo laboratorio culturale che è nata la Resto al Sud Academy, scuola online completamente gratuita per talenti digitali che risiedono nei quartieri disagiati del Meridione. Per restare e innovare. A Sud.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *