Input your search keywords and press Enter.

RAEE: tutte le novità

Importanti le novità illustrate al WEEE Eurosummit sulla nuova Direttiva Europea sui RAEE. Nel corso della conferenza organizzata dal Centro di Coordinamento RAEE Italiano si è fatto il punto sulle iniziative in programma per favorire l’incremento della raccolta dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. «La Commissione Europea ha elaborato una Road-Map Europea per la crescita ecocompatibile, l’unica forma di futuro sostenibile, per l’Europa e per il mondo intero – spiega Karl Falkenberg, direttore generale, DG Environment, Commissione Europea – . Tra i settori prioritari di intervento la conversione di rifiuti in risorse da riciclare e riutilizzare, compresi i RAEE, tramite iniziative come l’eco-design. La Direttiva Europea sui RAEE, in fase di approvazione, è una nostra priorità. I RAEE, infatti, sono una risorsa da riutilizzare e se riciclati adeguatamente diventano una risorsa economica per i paesi membri. Abbiamo intenzione – conclude il direttore – di alzare la percentuale di raccolta di RAEE all’85% nonostante ci rendiamo conto che sia un obiettivo ambizioso. Il nostro traguardo sarebbe migliorare ulteriormente e raggiungere percentuali via via maggiori». Intanto il Parlamento Europeo sta lavorando sia per una migliore gestione dei RAEE che per aumentare i quantitativi di materie recuperate. In particolare tra le prime cause del mancato riciclo vi è l’export illegale. Il trattamento professionale in Europa consente di recuperare il 95% dei materiali contenuti in alcune apparecchiature. Questa percentuale si riduce al 25% se il trattamento è svolto nei paesi in via di sviluppo con condizioni lavorative e ambientali non adeguate, causando un grave danno anche all’ambiente.

Print Friendly, PDF & Email