Input your search keywords and press Enter.

Raccolta differenziata in tour, a Perugia

Perugia, una città da riscoprire e da vivere con più attenzione, creare più occasioni possibili per conoscerla meglio, anche quando si parla di raccolta differenziata, sviluppare un percorso di integrazione tra servizio pubblico e cultura, è un’idea dell’Amministrazione comunale di Perugia e di GESENU Gestione Servizi Nettezza Urbana S.P.A. che hanno voluto e organizzato la consegna dei mastelli all’interno di prestigiose sedi storiche e artistiche.

«Abbiamo una straordinaria città da riscoprire! E anche la consegna dei mastelli per la raccolta differenziata partecipa alla promozione turistica e ambientale». Così l’azienda perugina GESENU, che dal 2 Febbraio ha attivato nel capoluogo umbro la consegna dei nuovi contenitori per i rifiuti. Ultima dei cinque stand itineranti, la distribuzione è in corso all’interno dei locali della Facoltà di Agraria, in Borgo XX Giugno, un complesso importante che annovera la meravigliosa Basilica di San Pietro.

Basta seguire le indicazioni “stand Gesenu” e percorrere i corridoi che si aprono negli antichi portici, un passato che ci invita al rispetto di un patrimonio che esprime, ancora oggi, ineguagliabile valore e bellezza da tutelare anche con i singoli comportamenti quotidiani.

Si giunge, incontrando studenti incuriositi e con i libri in mano aperti sul futuro, al punto di consegna mastelli dove è possibile richiedere, fino al 9 Febbraio (escluso sabato e domenica), dalle ore 14,00 alle ore 18,00, anche informazioni sul nuovo progetto di raccolta differenziata che coinvolgerà tutti i cittadini dell’acropoli.

Un incontro confronto tra operatori e cittadini per sviluppare sempre più consapevolezza che si può essere artefici di una rivoluzione orientata all’evoluzione e all’impegno reciproco di buone pratiche di igiene urbana e sostenibilità ambientale.

PHOTOGALLERY

[nggallery id=465]

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *