Raccolta differenziata, fioccano le sanzioni del Nucleo Antidegrado a Monopoli

I controlli a tappeto da parte della Polizia Locale nell’ultimo fine settimana hanno portato alla scoperta una serie di illeciti per errato conferimento nelle strutture ricettive, attività commerciali e residenze. Molti i turisti irresponsabili

 

Se i monopolitani stanno diventando esperti “ricicloni” e “differenziatori” di rifiuti, ciò non si può dire dei tanti turisti italiani e stranieri che da settimane, se non addirittura mesi, hanno preso d’assalto la cittadina per trascorrere le ferie estive.

Il Nucleo Antidegrado della Polizia Locale ha organizzato una serie di servizi specifici nell’ultimo fine settimana per scoprire gli illeciti in materia di rifiuti differenziati e sanzionarli per errato conferimento.

L’attività della Polizia Locale, agli ordini del Tenente Colonello Saverio Petroni, è partita nella notte tra venerdì e sabato.

Dalle ore 05:00, gli agenti hanno dapprima dedicato attenzione a decine di utenze private e commerciali, tra i quali anche gli stabilimenti balneari nel centro urbano, per verificare il corretto conferimento dei rifiuti. Al termine dei controlli sono state elevate 15 sanzioni da 100 euro ciascuna.

L’attività è proseguita la notte seguente, tra sabato e domenica. All’alba sono state contestate nuove sanzioni, questa volta in merito ai cestini gettacarte utilizzati in maniera scorretta. Durante i controlli è stata aperta una busta contenente l’indifferenziato, conferito però abusivamente. Tra i rifiuti è stata ritrovata una ricevuta di pagamento di un parcheggio a Bari. Grazie a questo elemento gli agenti sono riusciti a risale all’identità del trasgressore. Da quanto accertato, sembra che chi non rispetti le norme relativi alla gestione e conferimento della raccolta differenziata in città, siano proprio i turisti.

Per questo motivo, nella notte tra domenica e lunedì, precisamente alle ore 03:30, gli agenti della Polizia Locale hanno spostato la loro attenzione su residence, villaggi turistici, ristoranti, campeggi, stabilimenti balneari e masserie.

Così le sanzioni sono state 17 per omessa differenziazione di rifiuti. Tali azioni errate mettono a rischio le percentuali di raccolta differenziata raggiunta nei mesi invernali. Una situazione che è stata definita critica dagli agenti, visti i vari quintali di rifiuti conferiti erroneamente: per esempio, nella frazione secca è stato trovato persino il vetro mentre in alcune strutture ricettive è stata riscontrata la totale mancanza del rispetto delle regole.

«I controlli a tutela dell’ambiente e contro i ” ladri del futuro” continueranno senza soluzione di continuità – ha detto il comandante Petroni – lo sforzo della Polizia Locale di Monopoli è notevole. L’azione del Nucleo Antidegrado è fondamentale per la lotta agli sporcaccioni che non rispettano l’ambiente. Il nostro lavoro non conosce soluzione di continuità anche nei mesi estivi, nonostante il controllo del traffico e delle soste irregolari. Operiamo anche nei giorni festivi e prefestivi, onde non concedere vantaggio a privati ed esercenti che violano le leggi in spregio alla tutela del decoro urbano. Un ringraziamento va a tutti quei cittadini che segnalano gli abusi».

Articoli correlati