“Raccogli in Centro”, il nuovo sistema perugino di raccolta differenziata

Presentazione del progetto “Raccogli in Centro” nella Sala Rossa del Comune di Perugia

Grande partecipazione delle Associazioni territoriali alla Sala Rossa del Comune di Perugia per la presentazione di “Raccogli in Centro”, il nuovo progetto di riorganizzazione della raccolta differenziata nel centro storico della città, illustrato nei giorni scorsi dal vice sindaco e assessore all’Ambiente, Urbano Barelli, dal dirigente Area risorse ambientali Vincenzo Piro e dal responsabile della Gesenu S.p.A. Massimo Pera.

Chiari e importanti gli obiettivi: riduzione della produzione di rifiuti pro-capite e dell’indifferenziato, aumento del decoro urbano e della percentuale di raccolta differenziata dal 63% al 75%, in parallelo a una crescente qualità della stessa, abbassamento dei costi del servizio e minore abusivismo. Questo è ciò che ci si attende con il varo del nuovo progetto di raccolta differenziata per il centro storico cittadino.

Perugia – Il nuovo servizio, partendo dall’analisi delle criticità, intende perfezionare forme e strumenti di raccolta in grado di garantire decoro urbano

L’assessorato all’Ambiente ha elaborato sette linee guida progettuali, tra le quali proprio il progetto “Raccogli in Centro”, al fine di eliminare le criticità emerse dal complesso sistema di gestione dei rifiuti urbani e dall’incremento della raccolta differenziata a seguito dell’estensione del servizio “porta a porta”.

Il nuovo servizio, partendo proprio dall’analisi delle criticità, intende perfezionare forme e strumenti di raccolta in grado di garantire decoro urbano con la riduzione dei sacchi in strada e dei rifiuti riversati a terra a causa dell’incidentale rottura degli stessi, di consentire il passaggio alla tariffazione puntuale grazie alla tracciabilità dell’indifferenziato prodotto. Sarà inoltre agevolata la separazione dei rifiuti a cominciare dall’interno delle abitazioni, con contenitori più funzionali e già sperimentati in altre realtà, per incrementare i livelli quantitativi e qualitativi da differenziare, con riguardo a ciascuna tipologia, compresa la frazione umida organica.

Alcuni aspetti illustrati: la riorganizzazione riguarderà il servizio di raccolta per le utenze domestiche distinto tra abitazioni singole e condominiali, sarà mirato per le attività commerciali. Sarà attivata la raccolta monomateriale del vetro mentre la multimateriale rimarrà per plastica e metalli. È, inoltre, previsto il sistema City GreenVan, un servizio di rinforzo itinerante che prevede soste programmate di 30 minuti ciascuna a orari prestabiliti lungo tutte le zone del centro storico, il tutto organizzato su tre circuiti distinti. Ruolo in evoluzione sarà quello ricoperto dall’operatore ecologico che, con il servizio Citi GreenVan, diventerà un vero e proprio comunicatore ambientale, effettuando controlli sul materiale conferito e chiarendo dubbi sulle corrette modalità di raccolta.

Articoli correlati