Qualità dell’aria, in arrivo la nuova rete la nuova rete di monitoraggio

E’ in arrivo la nuova rete per il monitoraggio della qualità dell’aria su tutto il territorio regionale della Puglia. L’annuncio è emerso dalla Conferenza di Servizi che si è tenuta alla Regione Puglia. Si tratta di un complesso lavoro di confronto e condivisione, che ha trovato l’apprezzamento di tutti gli stakeholders, al termine della quale porterà ad una rete di monitoraggio unitaria ed integrata, coordinata dall’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA). Dalle parti sociali, in tal senso, è giunto il suggerimento ad implementare la comunicazione e condivisione dei dati ed incentivare la possibilità di fruizione ai singoli cittadini.

“Il delicato tema della qualità dell’aria – ha detto Lorenzo Nicastro, assessore all’Ambiente della Regione Puglia – non può che essere affrontato con una logica di sistema in cui sono necessari tutti i preziosissimi contributi di ciascuno, siano essi enti locali, parti sociali o soggetti produttivi. L’esito della conferenza ha prodotto una sostanziale condivisione della programmazione premiando lo sforzo di concertazione e condivisione fatto dalle strutture tecniche. Dopo una serie di incontri ed audizioni – ha continuato Nicastro – siamo pronti a ridisegnare la rete delle centraline che ci forniranno i dati sull’aria che respiriamo. La Puglia potrà sceglie di attivare ben 56 centraline con una corposa operazione di razionalizzazione di quelle attuali: questa operazione prevista dalle recenti norme mira a tagliare raddoppi e ridondanze ed a potenziare le centraline che producono i dati significativi che trasmettiamo agli enti superiori all’interno della Rete Europea della Qualità dell’Aria”.

Articoli correlati