Pulizia delle spiagge a Bari, “da mò vale”

Dal 22 al 31 maggio, pulizia straordinaria del litorale barese per rinuovere rifiuti di grandi dimensioni spiaggiati a causa delle mareggiate

Affidato il servizio di pulizia delle spiagge cittadine. Da ieri le squadre impegnate nella raccolta straordinaria dei rifiuti spiaggiati

 

L’Amiu Puglia ha aggiudicato nei giorni scorsi il servizio di pulizia delle spiagge pubbliche cittadine per il periodo compreso tra il 1 giugno e il 15 settembre. Le attività, sulla scia degli anni scorsi, saranno gestite dalle cooperative Shiva ed Equal time, aggiudicatarie dell’appalto pubblico.

Da ieri, domenica 22, fino a martedì 31 maggio, intanto, sono in corso le operazioni di pulizia straordinaria finalizzate alla rimozione dei rifiuti di grandi dimensioni spiaggiati sugli arenili dell’intero litorale cittadino a causa delle mareggiate.

Il programma di pulizia ordinaria delle spiagge è diviso in due lotti. Il primo, affidato a Shiva, vedrà impegnati ogni giorno  26 operatori, dalle ore  5 alle 9, su tutta la costa, da nord a sud, mentre il secondo, affidato ad Equal Time, sarà dedicato esclusivamente alla pulizia della spiaggia di Pane e pomodoro, con l’impiego di 12 operatori che lavoreranno su più turni, dalle ore 5 alle 20 di ogni giorno.

Questo il programma di interventi:

  • dalle ore 5 alle 9: svuotamento cestini, sostituzione sacchi, rastrellamento sabbia, rimozione eventuale fogliame, rastrellamento e spianatura sabba, spazzamento e rimozione rifiuti viabilità pedonale esterna;
  • dalle ore 9 alle 13: pulizia giornaliera di mantenimento della spiaggia, dell’arenile, della pavimentazione, della parte in ciottoli, dei pontili e della parte a massi nonché del parcheggio, svuotamento cestini e sostituzione sacchi;
  • dalle ore 13 alle 17: pulizia giornaliera di mantenimento della spiaggia, dell’arenile, della pavimentazione, della parte in ciottoli, dei pontili e della parte a massi nonché del parcheggio, svuotamento cestini e sostituzione sacchi;
  • dalle ore 16 alle 20: pulizia giornaliera di mantenimento della spiaggia, dell’arenile, della pavimentazione, della parte in ciottoli, dei pontili e della parte a massi nonché del parcheggio, svuotamento cestini e sostituzione sacchi, rastrellamento della sabbia.

Al termine di ogni passaggio di pulizia Amiu Puglia si occuperà del ritiro dei sacchi contenenti i rifiuti.

«Anche per questa nuova stagione balneare ho chiesto ad Amiu di prevedere un secondo passaggio di pulizia pomeridiano sul waterfront di San Girolamo e sulle due spiagge libere di San Cataldo, quella accanto al ristorante Provolina e quella adiacente al lido San Francesco, particolarmente frequentate – commenta l’assessore all’ambiente Pietro Petruzzelli – e come sempre, l’invito che sento di rivolgere  a tutti, baresi e turisti, è quello di avere cura degli spazi pubblici e di non lasciare rifiuti sulle spiagge, in modo tale da mantenere puliti la città e il nostro mare, che rappresenta una delle nostre risorse più grandi, anche considerata l’ottima qualità delle acque rilevata da Arpa Puglia sull’intero litorale, da nord a sud».

Articoli correlati