Input your search keywords and press Enter.

Puliamo il mondo

Puliamo il mondo è l’edizione di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale. Dal 27 al 29 settembre, entreranno in azione più di 1500 gruppi di volontari dell’ambiente. La loro azione spazierà dalla raccolta di cartacce e rifiuti di vario genere nelle piazze, nei boschi e sulle spiagge, alla battaglia contro le discariche abusive.

L’iniziativa, giunta alla sua ventunesima edizione, è organizzata da Legambiente in collaborazione con la RAI. Novità di quest’anno è Diventa protagonista: sul sito Puliamo il mondo ci si può candidare per organizzare attività nelle proprie città. Il sito, si auspica il vicedirettore di Legambiente Andrea Poggio, servirà ad organizzare gruppi di volontariato fuori stagione, anche dopo la manifestazione: «cittadini diversi per età, professione, passione e nazionalità troveranno l’occasione di voltarsi indietro e provare la soddisfazione di aver lasciato il mondo un po’ più bello di quello che era prima».

Giovedì 26 settembre, Legambiente Puglia presenterà le iniziative che coinvolgeranno i cittadini pugliesi. La conferenza stampa si terrà presso la sede regionale di Legambiente Puglia a Bari, a partire dalle 11. Interverranno: Francesco Tarantini, presidente Legambiente Puglia; Angela Barbanente, vicepresidente Regione Puglia; Cesare Veronico, presidente Parco Nazionale dell’Alta Murgia; Giovanni Misceo, Corpo Forestale dello Stato .

Ecodom coglierà l’occasione per sensibilizzare sul corretto riciclo dei RAEE (rifiuti elettronici). Frigoriferi, condizionatori, televisori, computer, piccoli elettrodomestici sono trattati impropriamente: quelli più piccoli finiscono nella raccolta indifferenziata, mentre quelli più ingombranti sono abbandonati in strade, campi, boschi e spiagge. Ovunque, tranne dove dovrebbero essere consegnati. Ecodom suggerisce cinque eco-consigli: non buttare i RAEE nella spazzatura indifferenziata, portarli alle isole ecologiche o consegnarli al negoziante in caso di acquisto di un nuovo prodotto, richiedere il ritiro a domicilio per i RAEE ingombranti, ricordare che i RAEE possono diventare preziose risorse se correttamente riciclati. Inoltre, Ecodom lancia l’iniziativa RAEEporter: i cittadini potranno segnalare, sul sito RAEEporter, gli elettrodomestici abbandonati. Ecodom avviserà l’organo competente per la rimozione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *