Input your search keywords and press Enter.

Puliamo il Mondo: grande adesione dei pugliesi

Sono oltre 3mila i volontari che, in Puglia, hanno aderito all’iniziativa di Legambiente Puliamo il Mondo. La squadra, composta soprattutto da studenti, ha liberato dal degrado e dall’incuria le strade, le piazze e le aree verdi dellE città, promuovendo una corretta gestione dei rifiuti.

Nucleo della manifestazione pugliese è stato il Parco Nazionale dell’Alta Murgia. Grande la partecipazione a Santeramo in Colle, dove i volontari hanno partecipato ad una passeggiata in bicicletta e ad escursioni a piedi. A Gravina in Puglia, più di 50 volontari che hanno riempito altrettanti sacchi di rifiuti che ostruivano l’ingresso a Grotta Tremaglie; a Cassano delle Murge i cittadini, insieme ai soci di Legambiente, hanno ripulito dai rifiuti Contrada Fra’ Diavolo. A Corato è stata ripulita l’area di via San Magno: oltre centocinquanta volontari, su più di quattro chilometri di strada, hanno raccolto circa dodici quintali di spazzatura.

Nella provincia BAT, precisamente a Trani, hanno collaborato i ragazzi del servizio di volontariato europeo provenienti da Francia e Spagna, le detenute dell’Istituto penitenziario di Trani e gli utenti del Centro servizi igiene mentale Asl Bat Trani-Bisceglie. L’obiettivo è stato la bonifica dai rifiuti dell’area circostante La Vasca, in località Boccadoro.

A Bari, invece, il gruppo speleologico vespertilio (affiliato al CAI) ha coordinato la pulizia dell’Ipogeo della Caravella, testimonianza storica dei primi insediamenti japigi. All’intervento hanno collaborato i volontari del gruppo Bike Roots Camp. In parallelo, a Bitonto è stata ripulita un’area del suggestivo parco naturale regionale Lama Balice: un fiume verde, che proviene dalla Murgia e continua il suo percorso verso il mare, unendo Bitonto con Bari.

Taranto, infine, è stata inaugurata una piazzetta presso il quartiere Salinella. L’area sorge in uno spazio abbandonato da anni, riqualificato e recuperato alla vivibilità da Legambiente Taranto.

Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia: «Gli oltre 3mila volontari ci hanno mostrato la parte più bella della Puglia, quella di una regione bella e responsabile che non vuole restare immobile, che vuole valorizzare il territorio e combattere i rifiuti, attraverso una seria raccolta differenziata ed uno stile di vita ecosostenibile. Il protagonismo e la partecipazione civica, i due punti di forza di Puliamo il Mondo, possono dar avvio a quel cambiamento che produce la bellezza dei luoghi e dei gesti».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *