Input your search keywords and press Enter.

Puliamo il Mondo, diventa custode del territorio

 

Diventa protagonista! Diventa il custode del tuo territorio è lo slogan di Puliamo il Mondo 2013, la più grande campagna pro-ambiente organizzata da Legambiente. Nel weekend dal 27 al 29 settembre, migliaia di cittadini contribuiranno a ripulire e recuperare aree degradate, rendendo più belle e vivibili le città della Penisola.

Oggi, 26 settembre, Legambiente Puglia ha presentato le iniziative che si svolgeranno sul territorio pugliese. In conferenza stampa (foto) sono intervenuti il presidente di Legambiente Puglia Francesco Tarantini, la vicepresidente della Regione Puglia Angela Barbanente, il presidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Cesare Veronico e Giovanni Misceo del Corpo Forestale dello Stato.

«Il protagonismo è il punto di forza di Puliamo il Mondo – ricorda Tarantini – Ognuno di noi, attraverso semplici ma efficaci azioni, può produrre un reale cambiamento preservando e valorizzando le bellezze della nostra regione. Anche quest’anno la Puglia ha risposto con grande entusiasmo a Puliamo il Mondo e lo dimostrano le numerose iniziative che riguardano la pulizia di ipogei, lame, siti archeologici, grotte, parchi nazionali e regionali».

Ad essere coinvolto in Puliamo il Mondo, un importante sito naturale del territorio pugliese: il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, unico parco del Sud scelto per la Carta Europea per il Turismo Sostenibile. Osserva il presidente Veronico: «Questo territorio è oggetto di valorizzazione turistica ed è inconcepibile vedere pneumatici, elettrodomestici, rifiuti ingombranti abbandonati sul ciglio delle nostre strade panoramiche, nei nostri boschi e nei siti più suggestivi. Eventi di punta saranno organizzati presso la grotta di Tremaglie a Gravina e nei diversi comuni che ricadono nel Parco stesso».

Gli appuntamenti di Puliamo il Mondo 2013, sul sito Legambiente Puglia.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *