Input your search keywords and press Enter.

Puglia salta in bici verso l’Europa

Nuova linfa all’intermodalità – bici, bus, treno, auto – in Puglia. Idee per l’incentivo di un trasporto sostenibile arrivano infatti da una proposta di legge avanzata dal Partito democratico, che consentirà alla Puglia di incrementare soprattutto lo sviluppo della mobilità ciclistica. Il disegno normativo prevede che «tutti i progetti di opere stradali possano beneficiare di finanziamenti pubblici erogati dalla Regione solo se, in ossequio al Codice della Strada, saranno dotati di adeguate infrastrutture ciclabili tali da consentire il transito in bicicletta in condizioni di sicurezza», tiene a sottolineare il promotore della legge e capogruppo regionale del Pd, Antonio Decaro.

«Vogliamo infatti che la bicicletta conquisti un ruolo di primo piano nei trasporti quotidiani dei pugliesi e in quelli dei turisti – spiega Decaro -. A questi ultimi, infatti, il resto d’Europa offre già la possibilità di percorrere itinerari cicloturistici, e la Puglia, con le bellezze del suo paesaggio e i profumi delle sue terre, può fare altrettanto». La legge del Pd non prevede, poi, solo il finanziamento di infrastrutture ciclabili in senso ampio ma anche di attività di promozione, comunicazione e servizi ai ciclisti e ai cicloturisti, come la creazione di ciclovie, l’installazione di percorsi ad hoc di connessione tra punti nevralgici delle città, cicloposteggi attrezzati e di centri per il deposito, il noleggio e la riparazione di biciclette.

Print Friendly, PDF & Email