Input your search keywords and press Enter.

Puglia, regione attrattiva. A ottobre visita dei diplomatici commerciali delle ambasciate estere in Italia

“Abbiamo accolto con grande piacere l’invito degli addetti commerciali delle Ambasciate presenti in Italia, di incontrare la Regione Puglia, una regione che oggi è diventata il cuore pulsante di una idea di valorizzazione del territorio, di accoglienza del sistema di impresa e di politiche delle innovazione”.

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola questo pomeriggio a Roma ai giornalisti a margine dell’incontro con i diplomatici commerciali delle ambasciate estere in Italia. Nel corso del meeting sia Vendola, sia l’assessore allo Sviluppo economico Loredana Capone hanno raccontato la Puglia e le sue trasformazioni degli ultimi anni, con particolare riferimento alle politiche di internazionalizzazione della Regione, allo stato dell’arte degli incentivi alle imprese.

L’incontro, che si è svolto nella sede dell’ambasciata tedesca su invito del Club Diplomatici commerciali, ha visto la partecipazione, oltre che del coordinatore del Club Paolo Quercia, anche dei rappresentanti delle Ambasciate estere di Albania, Argentina, Austria, Belgio, Canada, Colombia, Costa Rica, Estonia Finlandia, Germania, Irlanda, Lettonia, Messico, Moldavia, Paesi Bassi e Regno Unito.

“Oggi noi abbiamo il catalogo di incentivi alle imprese più evoluto d’Italia – ha continuato Vendola – non solo ma nel pieno di una crisi economico finanziaria mondiale di dimensione epocale, abbiamo provato a non deprimerci, a non avere paura. Anzi, la crisi ci ha spinto a investire proprio su questa capacità di attrarre le imprese”.

Vendola ha anche annunciato che “la seconda parte di questo viaggio cominciato oggi comincerà quando gli addetti commerciali delle Ambasciate estere verranno in Puglia per conoscere le nostre eccellenze e per visitare i luoghi dell’innovazione. Tra l’altro – ha concluso Vendola – in questo momento ci sono oltre due miliardi di euro di investimenti nella mia regione e questo significa che è una regione viva”.

“La Puglia è una regione molto attrattiva e molto dinamica – ha aggiunto la Capone -, con una definita politica industriale. Esempio, nel 2012 (come ha rilevato il Sole 24 Ore) la Puglia da sola ha erogato alle imprese il 29,34% dei fondi stanziati complessivamente da tutte le Regioni italiane. Oggi per agevolare gli investimenti delle imprese di ogni dimensione ci sono quattordici bandi attivi dell’assessorato allo Sviluppo economico per un valore complessivo di 865milioni di euro. Insomma chi vuole investire in Puglia, trova certamente terreno fertile.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *