Puglia, nuova masseria didattica a Carpino (FG)

Il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola è stato a Carpino (FG), per una manifestazione in ricordo di Antonio Facenna, il giovane allevatore di 24 anni morto durante l’alluvione tra il 2 e il 3 settembre mentre faceva ritorno nella sua masseria.

La masseria di Antonio Facenna è diventata masseria didattica. Vendola ha infatti mostrato alla cittadinanza il decreto, che inserisce masseria Facenna nell’Albo delle Masserie didattiche pugliesi.

Ha dichiarato il governatore: «Quella masseria è molto più di un luogo che serve a produrre ricchezza, è un luogo dell’anima e dell’educazione. Antonio ha trasformato il luogo in cui lavorava in una calamita, in un luogo anche di attrazione culturale. Produrre ricchezza senza distruggere, produrre ricchezza senza inseguire il cemento e difendendo i valori della terra. Ecco, quella di Antonio è stata proprio una bella lezione».

Per quanto riguarda i tempi delle ripresa post alluvione, Vendola ha detto che si sta cercando «di mantenere un rapporto costante con i sindaci e di capire come si fa a velocizzare tutti i cantieri».

«Il Gargano – ha concluso Vendola – è una terra straordinaria per la capacità di reagire e di rimettersi in piedi, di rimboccarsi le maniche e di lavorare. Merita molto di più di quanto non abbia avuto».

Articoli correlati