Input your search keywords and press Enter.

Puglia: no a fitofarmaci contro l’ambiente

La Puglia ribadisce la sua scelta verso norme fitosanitarie eco-sostenibili per le colture agrarie a garanzia della qualità delle produzioni, del rispetto dell’ambiente nonchè dei consumatori e degli stessi agricoltori. Interviene nel merito l’Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Dario Stefàno, a seguito di allarmismi lanciati dagli organi di stampa per il particolare uso di fitofarmaci nelle campagne pugliesi. «L’Osservatorio Fitosanitario del Servizio Agricoltura della Regione Puglia – sottolinea Stefàno – pubblica da anni i disciplinari di produzione e di difesa per le principali colture coltivate nel territorio pugliese. La stesura di tali disciplinari – precisa Stefàno – viene effettuata nel rispetto di principi rigorosamente definiti dalla Commissione Europea e dal Ministero delle Politiche Agricole, con indicazioni tecniche e agronomiche di impiego di mezzi a basso impatto ambientale e con l’inserimento di sostanze attive dei fitofarmaci che rispondono a requisiti di rispetto dell’ambiente degli insetti utili, del consumatore e dell’operatore agricolo». Pertanto viene escluso l’impiego in agricoltura di «sostanze attive tossiche e molto tossiche o che presentano un rischio tossicologico (cancerogeno, teratogeno, ecc.) particolarmente dannoso per l’uomo».

Print Friendly, PDF & Email