Input your search keywords and press Enter.

Puglia Digitale 2.0: per una filiera dei servizi informatici

Sottoscritto dalla Regione Puglia e dal Distretto produttivo dell’Informatica pugliese l’accordo di programma per Puglia Digitale 2.0. Il progetto favorirà la nascita, in Puglia, di una filiera dei servizi informatici.

La piattaforma si basa su un progetto della Openwork, produttore italiano di soluzioni applicative con linguaggi semplici, in luogo dei codici informatici. Il progetto coinvolge anche l’Università del Salento, l’Università di Bari ed il Politecnico di Bari. Il Distretto è composto da Exprivia di Molfetta (capofila), Computer Levante Engeneering di Bari, Gei Inform di Brindisi, Link Management and Technology di Lecce, Omnitech con sedi a Bari, Roma, Milano e Stoccolma, Openwork di Bari e Parsec di Cavallino, in provincia di Lecce.

Puglia Digitale 2.0 prevede la creazione di un catalogo collettivo, in cui i software sono integrati per rispondere a qualsiasi problema applicativo. Potranno essere acquistate applicazioni utilizzabili da amministrazioni pubbliche, cittadini, turisti ed imprese. Tra le proposte, software per la telemedicina, l’internazionalizzazione delle imprese e le città intelligenti, di cui Bari Digitale 2.0 è un primo esempio concreto.

Salvatore Latronico, CEO di Openwork: «Le aziende informatiche stanno imparando a concepire i loro prodotti come componenti da aggregare per creare un nuovo valore aggiunto, esattamente come accade nell’industria automobilistica. Questo porta alla nascita di un sistema industriale che consentirà alle aziende di competere su nuovi mercati, sia nazionali che internazionali. Attraverso Puglia Digitale 2.0 ogni società metterà a disposizione degli utenti servizi applicativi specifici, creando un nuovo modello di business e un servizio innovativo a disposizione delle altre aziende del Distretto dell’Informatica e della comunità tutta».

L’investimento di Openwork supera 1,5 milioni di euro, con il contributo regionale di oltre 630 mila euro.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *