Input your search keywords and press Enter.

Provincia di Bari: 5% degli appalti pubblici destinati alle cooperative

Creare sviluppo sostenibile ed occupazione. Lo stretto rapporto è alla base della decisione della Provincia di Bari che ha approvato l’atto di indirizzo che prevede la destinazione del 5% degli appalti pubblici (nel prossimo triennio) a convenzioni con cooperative sociali di tipo “B” per specifici appalti riservati con l’obiettivo di promuovere e realizzare politiche attive di lavoro per cittadini in condizioni di disagio attraverso la manutenzione ordinaria di edifici provinciali, strade, istituti scolastici; la bonifica di aziende forestali e agricole; l’organizzazione di appalti relativi a servizi di pulizia e igiene, manutenzione del verde, facchinaggio per gli utenti delle cooperative.

Tale decisione è stata salutata in maniera positiva dal presidente di Legacoop Puglia, Carmelo Rollo, secondo il quale «aiutare le fasce più deboli della popolazione significa anche riabilitare un pezzo di società destinato, altrimenti e purtroppo, a restare un peso per la società. Per questo motivo parlo di atto dovuto da parte della giunta Schittulli. Anche a favore del lavoro delle nostre cooperative, che arricchiscono e valorizzano quotidianamente il nostro territorio. Oggi ancor di più visti i tempi bui che stiamo attraversando».

A Strasburgo, in un seminario conclusivo tenutosi a dicembre scorso, a tal proposito, c’è stato un confronto tra le delegazioni provinciali e territoriali che hanno sostenuto il progetto “Lucus”, insieme alla Commissione europea, nel quadro del Programma PROGRESS (per costruire ponti tra sviluppo sostenibile, creare occupazione e consentire l’inclusione sociale delle persone escluse dal mercato del lavoro).

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *