Input your search keywords and press Enter.

Processo Eternit, non tutti i ricorrenti sono risarcibili: lamentele

Lamentele all’indomani della sentenza al Processo Eternit. Qualche centinaio di esposti o parenti delle vittime dell’amianto, ritiene di non essere stato nominato nell’elenco dei risarcibili e quindi, di fatto, esclusi dagli indennizzi. Il Tribunale secondo cui, invece, il numero di casi è molto più limitato esclude, però, l’ipotesi di errori nella decisione. I difensori delle parti civili dovranno quindi aspettare la pubblicazione delle motivazioni, tra novanta giorni, per verificare quali patologie sono state indicate nei ricorsi, che non sempre sono riconducibili all’esposizione all’amianto. Il presidente del Tribunale di Torino Luciano Panzani, inoltre, precisa che il reato di omissione di cautele antinfortunistiche per le malattie professionali che si sono manifestate prima del 13 agosto 1999, è stato dichiarato prescritto per tutti, e non solo per Bagnoli e Rubiera.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *