Input your search keywords and press Enter.

Primo week di ottobre: in treno o in passeggiata

L’autunno non è così melanconico come sembra. Le iniziative hanno il fascino di viaggi senza tempo immersi nei bellissimi colori che il paesaggio offre in questo periodo. E s’inizia il tour con la proposta dell‘Agenzia Puglia Imperiale Turismo che in collaborazione con la Direzione Regionale di Trenitalia e l’Associazione Treni Storici di Puglia Onlus ha previsto per domenica 2 ottobre un intrigante percorso con il “Treno storico dell’archeologia e dell’ambiente in Puglia Imperiale“.

Per “Città aperte 2011” torna il Treno storico dell’archeologia e dell’ambiente

A bordo dei dieci vagoni d’epoca, guide esperte accompagneranno i viaggiatori in un itinerario che si snoda dall’azzurro del mare Adriatico al verde della Murgia, facendo tappa in luoghi fitti di storia e di natura. Il lungo convoglio partirà da Taranto e con tappe alle stazioni di Bari Centrale, Trani e Barletta, accoglierà i passeggeri proprio come avveniva una volta, avvolti in atmosfere intense di emozioni. Seduti sui caratteristici sedili in legno e pelle degli antichi vagoni in stile liberty, dai finestrini scorrerà la visione della Valle dell’Ofanto, con le sue mirabili nuances particolarmente suggestive in questo inizio di autunno. E i viaggiatori più sportivi tra l’altro potranno partecipare alla giornata anche in bicicletta. In particolare nel programma: scendere alla stazione di Canne della Battaglia dove nel 216 a.c. Annibale ha cambiato il corso della storia; poi, a scelta, visitare un’inedita Canosa sotterranea, oppure addentrarsi negli Ipogei fra le Tombe a Camera. Chi vorrà potrà recarsi a Minervino alla ricerca dei sapori più autentici di questa terra accompagnati dagli eccellenti vini della zona di Castel del Monte o scegliere di immergersi con le due ruote nel Bosco di Acquatetta. Meglio ancora, per gli appassionati di arte, visitare il borgo antico di Spinazzola con la mostra sul 150° dell’Unità d’Italia (Info: Agenzia Puglia Imperiale Turismo; numero verde 800.356.020; sito web: www.pugliaimperiale.com). L’iniziativa, ricordiamolo, è organizzata nell’ambito del progetto regionale Città Aperte 2011.

Sabato 1° ottobre Martia Franca festeggia li bocconotto, tipico dolce locale

E sempre domenica, l’associazione culturale Genius Loci in tandem con il Wwf Martina Franca offre questa interessante alternativa, il “Trekking in Valle d’Itria“. La partenza è alle ore 9,30 dal sagrato della chiesa della Madonna del Carmine a Martina Franca, sita appena fuori dal perimetro del centro storico; il percorso, ad anello, si snoderà lungo le caratteristiche strade di campagna della zona fino a raggiungere Locorotondo, borgo medievale con ancora sui balconi le piante fiorite che esaltano le case tinteggiate di calce. In più a circa un chilometro da Martina Franca si visiterà la chiesa di S. Antonio ai Cappuccini fondata su un’antica grotta dedicata alla vergine Odegitria. Lungo tutto l’itinerario (accessibile perché ha pochi dislivelli ed è di 13 chilometri in totale) sarà possibile conoscere l’architettura dei trulli, delle lamie, scoprire antiche cisterne, conoscere specie di flora e di fauna esclusive in Italia, quali il fragno (Quercus trojana) e il geco di Kotshy (Cyrtopodion kotschy), originarie della penisola balcanica e testimoni degli antichi collegamenti della Puglia con le terre emerse al di là del mare Adriatico. Pranzo libero (a sacco o presso un locale nel centro storico di Locorotondo) e rientro previsto intorno alle 17. Necessaria prenotazione (info: Rosa-Genius Loci 339.447.89.79 oppure Pietro – Wwf Martina 348.352.69.58). L’escursione rientra nel programma “Itinerari fra arte e natura in Valle d’Itria”. E per i golosi? Possono trovarsi in zona già da sabato 1° ottobre dove proprio a Martina Franca si celebra il “Bocconotto d’oro”, vera istituzione della gastronomia locale. Tra sagra di paese e celebrazione enogastronomica, l’evento è promosso dal Caffè Tripoli per festeggiare i 100 anni di attività, a partire dalle ore 20. Piazza Maria Immacolata si riempirà di musica e di premi per decantare le tante bellezze della martinesità ; interverranno sul palco artisti, fotografi e poeti.

(Fonte: Portale ufficiale del turismo della Regione Puglia – www.viaggiareinpuglia.it).

 
Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *