Input your search keywords and press Enter.

Premiata l’eccellenza barese: tecnologica del plasma al servizio delle aziende

Negli anni 70 fu fondata a Bari, dal prof. Ettore Molinari, la Scuola di Chimica dei Plasmi, con l’obiettivo di studiare le applicazioni tecnologiche del plasma su molteplici settori industriali.

A raccogliere l’eredità della Scuola, il prof. Riccardo D’Agostino, che in questi anni l’ha fatta crescere e l’ha connessa con tutti i centri di ricerca internazionali, fino a renderla da tempo una realtà di punta e all’avanguardia nello scenario europeo.

Per il suo autorevole impegno nel campo del plasma, il prof. D’Agostino è stato insignito di un riconoscimento, che gli è stato conferito dalla vice presidente della Regione Puglia Loredana Capone durante un incontro avvenuto presso la Camera di Commercio di Bari (foto).

Nel corso dell’evento è stata sottolineata la necessità di connettere il tessuto produttivo del territorio con il centro di ricerca in quanto il plasma, a causa delle sue peculiarità fisiche e tecnologiche, consente di rendere più performanti materiali di vario genere: microelettronica, imballaggio alimentare e farmaceutico, meccanico ed automotive, biomedicale, tessile e calzaturiero, circuiti integrati e celle fotovoltaiche, gomma e plastica, nautica. Per rendere efficace la sinergia ricerca-industria, è necessaria la mediazione istituzionale della Regione Puglia, già attivissima nel promuovere l’innovazione tecnologica attraverso bandi e altre iniziative mirate.

Prossimamente il Distretto dell’Energia, la Regione Puglia e la scuola barese del Plasma promuoveranno un evento di presentazione e sperimentazione della tecnologia del plasma con le aziende del territorio.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *