Input your search keywords and press Enter.

Polignano R-Evolution promuove la “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”

Libertà è partecipazione: dopo il lancio dell’iniziativa Decorourbano.org,  il comitato Polignano R-Evolution continua a perseguire questa filosofia invitando i cittadini e le istituzioni a partecipare alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che si terrà dal 17 al 25 novembre 2012. La manifestazione, organizzata grazie al sostegno del CONAI e promossa tra gli altri dal ministero dell’Ambiente, è nata nell’ambito del Programma LIFE+ della Commissione Europea. Il programma è volto a sensibilizzare la gente circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono rispettare anche alla luce dalle recenti disposizioni normative (direttiva quadro sui rifiuti, 2008/98/CE).

Il Comitato, costola locale del MoVimento 5 Stelle, vuole stimolare quanti più soggetti possibili, pubblici e privati, a proporre iniziative ed azioni volte alla riduzione dei rifiuti. «C’è tempo sino al 31 ottobre per presentare la propria iscrizione – dichiara il presidente di Polignano R-Evolution Giuseppe L’Abbate –  e cercheremo di coinvolgere quanti più soggetti possibili presenti sul nostro territorio».

Obiettivo di cui il MoVimento si fa promotore è quello di catalizzare l’attenzione dei giovani sulla questione rifiuti: «Cerchiamo – prosegue L’Abbate – l’appoggio di tutte le associazioni che si sentono vicine a questo tema; non può mancare l’avallo dell’Amministrazione polignanese che già in campagna elettorale si è fatta promotrice della raccolta differenziata, sperando che, finalmente, alle parole seguano i fatti».

Ad ulteriore incentivo per la partecipazione, è stato istituito un Premio Nazionale per i partecipanti alla Settimana che si sono distinti in ambiti quali: visibilità e aspetti comunicazionali; originalità ed esemplarità; qualità del contenuto e concentrazione sulla prevenzione dei rifiuti; riproducibilità dell’azione e follow-up in termini di impatto a lungo termine.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *