Input your search keywords and press Enter.

PIRP San Marcello:  primi cantieri da marzo

«Una grande operazione di rigenerazione urbana attesa da che allo stesso tempo avrà ricadute positive anche sulla viabilità complessiva del quartiere» Non ha dubbi l’assessora all’Urbanistica Carla Tedesco, “madrina” dell’approvazione da parte della giunta comunale dello schema della convenzione integrativa del P.I.R.P. di San Marcello, convenzione che include anche il nuovo cronoprogramma degli interventi.

Il PIRP "San Marcello" recupererà anche Villa Giustiniani

Il PIRP “San Marcello” recupererà anche Villa Giustiniani

L’atto integrativo della convenzione tra il Comune di Bari e i soggetti privati attuatori del programma è stato approvato in adempimento ad una precedente delibera di giunta. In quella delibera si stabiliva che le aree contigue da acquisire per la realizzazione del PIRP erano proprio i suoli sui quali sorge il compendio immobiliare villa Giustiniani, che bisognava portare avanti gli accertamenti per definire la effettiva titolarità di quei suoli e che era necessario meglio precisare gli obblighi in capo ai soggetti attuatori integrandoli nella più recente normativa in materia di lavori pubblici. Tutti elementi che mancavano nella convenzione originaria siglata nel 2011.

Il programma di intervento per la riqualificazione delle periferie “San Marcello”, dell’importo complessivo di circa 22 milioni di euro, cofinanziato da Comune di Bari e Regione Puglia, prevede tutta una serie di opere tra cui la demolizione di alcuni edifici, la realizzazione di edilizia residenziale su Via Omodeo e Via fanelli, la sede del II Municipio;  verde, parcheggi, un campo sportivo; la risistemazione delle case IACP, e, soprattutto la riqualificazione di villa Giustiniani e due rotatorie, la prima all’incrocio tra via Fanelli e via Orabona e la seconda lungo via Omodeo, che siano di raccordo tra la pista ciclabile su viale Unità d’Italia e quella da realizzarsi su via Amendola.

Ecco come sarà l'area di fronte alla chiesa di san Marcello quando sarà completata la rotatoria prevista nel PIRP

Ecco come sarà l’area di fronte alla chiesa di san Marcello quando sarà completata la rotatoria prevista nel PIRP

Appena firmata la convenzione integrativa, già nella prima settimana di marzo, potranno partire i cantieri: i primi saranno quelli per la sistemazione di una palazzina nei pressi del Politecnico e quello degli alloggi di edilizia residenziale libera in via Omodeo.

Tra fine marzo e inizio aprile, poi, partiranno i lavori per la rotatoria di fronte alla chiesa di San Marcello-, in corrispondenza dell’incrocio tra via Re David, viale Di Vittorio, via Fanelli e via Orabona. Si tratta di un vecchio progetto esecutivo del Comune sbloccato mesi fa con la pubblicazione del bando di gara. I lavori dovrebbero terminare entro il 2016. La rotatoria porrà le basi per una connessione con le future piste ciclabili, previste nel PIRP di San Marcello e consentirà di eliminare numerosi semafori in prossimità dell’incrocio, riducendo i tempi di attesa e di transito dei veicoli e abbattendo i livelli di inquinamento dell’area.

L’importo complessivo dei lavori ammonta a circa 260mila euro.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *