Input your search keywords and press Enter.

Piano Rifiuti, Vendola: «Assunzione di responsabilità»

La Giunta regionale pugliese ha approvato il nuovo Piano Rifiuti. Prima del vaglio del Consiglio regionale, il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola (foto) chiede il parere dei cittadini: «Mettiamo il nostro piano online e diciamo ai pugliesi di leggerlo e di darci suggerimenti. Poi avviamo la concertazione con tutti gli attori e i soggetti interessati. Confidiamo nel carattere partecipato di questa avventura».

Per il governatore pugliese, il problema dei rifiuti è in un errato impianto politico e culturale del territorio: «Se immaginiamo che il rifiuto è materia e può essere recuperato riciclato e trasformato nuovamente in business economico, cambia tutto».

Il Piano rappresenta una assunzione di responsabilità: «un terreno così complesso si governa modificando lo stile sia del privato cittadino, che deve abituarsi a convivere con tre sacchetti di immondizia, sia dell’organizzazione stessa dei singoli Comuni».

Vendola ha detto di aver corretto il Piano del suo predecessore, «per impedire che imprese maleodoranti potessero mettere piede in Puglia »; in particolare, i tre inceneritori previsti a Trani, Brindisi e Bari sono stati cancellati. Infine, il presidente ha ricordato quanto già affermato dall’assessore all’Ambiente Lorenzo Nicastro: «i termovalorizzatori operanti in Puglia non sono di responsabilità regionale, bensì sono regolati da norme comunitarie e nazionali».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *