Input your search keywords and press Enter.

Piano Regionale Amianto, stanziati 2 mln di euro a sostegno dei comuni pugliesi

«Combattere lo smaltimento illecito del cemento amianto è il primo irrinunciabile passo per arginare il problema da un lato e per aumentare la consapevolezza e la cultura della legalità rispetto al tema dall’altro». Mosso da questa considerazione, l’Assessorato pugliese alla Qualità dell’Ambiente, rappresentato da Lorenzo Nicastro, ha destinato lo scorso anno i proventi dell’Ecotassa all’attuazione di un Piano Regionale Amianto.

«Gli 870mila euro dei fondi Ecotassa – ha dichiarato tuttavia Nicastro – si sono rilevati insufficienti a soddisfare le richieste che sono giunte dai comuni; si è pertanto dovuto ricorrere ad altre risorse». Al primo bando di accesso ai fondi del Piano Nazionale Amianto hanno infatti risposto 47 comuni, di cui 38 con istanze perfettamente in linea con gli obiettivi per un importo finanziato di quasi 1,9 milioni di euro; a ciascuno di essi è andato un importo non superiore ai 60mila euro. I fondi erogati ai comuni,  uniti a risorse degli enti locali hanno incentivato le rimozioni dei manufatti di amianto, anche piccoli, dalle proprietà.

«Sulla scorta del successo di questa iniziativa – annuncia l’assessore – abbiamo individuato ulteriori 2 milioni di euro, all’interno del Programma regionale per la tutela dell’Ambiente, che permetteranno anche ad altri comuni di attingere ai fondi: l’obiettivo è ampliare sempre più lo spettro di azione e cercare un più ampio coinvolgimento degli enti locali e dei privati cittadini».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *