Pesca di frodo, sequestrati 8 mila ricci ad Ancona

Si tratta di 2 pescatori della provincia BAT. Sanzioni per circa 4 mila euro

 

Domenica mattina sono stati sequestrate circa 8 mila ricci di mare dalla Guardia di Finanza nelle acque vicine al porto di Ancona. Dopo un lungo appostamento, I finanzieri hanno sorpreso 2 pescatori di frodo provenienti dalla provincia di Barletta Andria e Trani, intenti ad effettuare la pesca subacquea di ricci di mare presenti sulla scogliera frangiflutti del porto di Ancona.

Ai trasgressori sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di € 4.000 ed effettuato il sequestro delle 4 bombole utilizzate e dell’intero pescato.

Il prodotto ittico è stato immediatamente rigettato in mare, così da assicurane la sopravvivenza e garantire il ripopolamento dei fondali.

Articoli correlati