Input your search keywords and press Enter.

Pesca di frodo a Bisceglie. Intervento dei finanzieri

La Stazione Navale della Guardia di Finanza di Bari conduce controlli sul territorio, finalizzati alla repressione dei reati ambientali. A Bisceglie (BT), nelle acque di Torre Calderina, è stato sorpreso una pescatore di datteri di mare.

Il sub riemergeva da una battuta di pesca, portando con sé attrezzature non consentite per la pesca sportiva. I finanzieri hanno eseguito una ricognizione dei fondali: è stato trovato un retino contenente cinque chili di datteri di mare, del tipo Lithophaga lithophaga, di cui è vietata la pesca, la detenzione, la commercializzazione e il consumo.

L’uomo è stato denunciato anche per distruzione e deturpamento di bellezze naturali: l’estrazione del frutto di mare provoca l’alterazione dei fondali rocciosi con distruzione di biocenosi. L’attrezzatura utilizzata l’estrazione dei datteri è stata posta sotto sequestro; il pescato è stato distrutto e rigettato in mare alla presenza del responsabile.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *