Home Ambienti Periferie animate, a cinema per parlare di cittadinanza

Periferie animate, a cinema per parlare di cittadinanza

388
0
SHARE
periferie animate locandina

Periferie come luogo di riqualificazione umana e sociale. Dal 13 al 15 ottobre il festival del cinema di animazione nel quartiere San Pio a Bari

Periferie vive, periferie laboratorio di cittadinanza. A cominciare dai bambini. Parte infatti venerdì 13 ottobre a Bari, nella palestra annessa alla vecchia scuola media del quartiere San Pio la predizione di Periferie Animate, il festival dedicato al cinema d’animazione sostenuto dalla Siae nell’ambito del bando Periferie Urbane 2016 e con il patrocinio gratuito dell’assessorato alle Culture del Comune di Bari.

L’incontro con l’altro” è il tema scelto per questa prima edizione di Periferie Animate , e darà spazio nella tre giorni a San Pio a sei registi d’animazione under 35, richiamati a Bari da una call nazionale: con gli alunni della Duca d’Aosta di Palese produrranno sei prodotti di cinema d’animazione originali, attraverso uno scambio di relazioni e di idee “tra grandi e piccoli”. Nello spazio della palestra, rimessa a nuovo dall’Associazione Ragazzi San Pio in collaborazione con il Comune di Bari e il Formedil, sarà anche allestita una mostra che vedrà protagonisti sei illustratori under 35, legati al mondo del cinema d’animazione.

LEGGI ANCHE: Periferie geografiche e sociali

Omaggio a Bozzetto e  Iqbal

periferie animate locandinaNella serata del 13 ottobre la palestra si trasformerà in uno spazio proiezione: il primo evento sarà dedicato a Bruno Bozzetto, tra i maestri del cinema d’animazione italiano, nominato agli Oscar e omaggiato dal Walt Disney Museum. Bozzetto è il creatore del Signor Rossi, che ha raccontato dagli anni ’60 ad oggi, il modo di essere italiano, con i suoi pregi e i suoi difetti. Il documentario Bozzetto ma non troppo, curato da Marco Bonfanti, è stato presentato alla 73esima edizione del Festival di Venezia e sarà proiettato per la prima volta a Bari in occasione di Periferie Animate.

Arriva a Periferie Animate anche Iqbal Bambini senza paura di Michel Fuzellier e Babak Payami. Il film è liberamente ispirato al bestseller “Storia di Iqbal” di Francesco D’Adamo, che a sua volta romanza la vita di Iqbal Masih, bambino divenuto simbolo della lotta contro il lavoro minorile. Il lungometraggio tocca tematiche universali attraverso l’avventura di un bambino coraggioso e intelligente che insieme al suo gruppo di amici riesce a trovare la libertà. A San Pio il plesso della scuola elementare dell’istituto comprensivo Aristide Gabelli è intitolato proprio a questo bambino. Non è facile essere scuola di periferia, ma raccontare attraverso il cinema la storia di questo bambino, può aiutare a riflettere sulle difficoltà e a trovare la forza di nuove soluzioni. La proiezione è in programma alle 19.30 di sabato 14 ottobre.

Tutti gli eventi di Periferie animate

La direzione artistica di questa nuova esperienza tra cinema e sociale è di Sinapsi Produzioni Partecipate. Partner del progetto sono l’Accademia del Cinema ragazzi di Enziteto, il collettivo SPINE, l’associazione Città dei Bimbi la Lapis&Film. Arriverano a San Pio anche Imaginaria Film Fest e la Guarimba International Film Fest, che si occuperanno di proiezioni speciali, cortometraggi d’animazione internazionali e laboratori  (iscrizione gratuita via mail a periferieanimate@gmail.com) ; Città dei Bimbi darà vita ad un laboratorio di video giornalismo (iscrizione gratuita qui )

Il programma

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY