Per la festa della mamma “Grazie, mamma”, il video dei The Jackal che unisce l’amore per l’ambiente e quello per le mamme

Per la Festa della mamma il collettivo satirico tra i più noti in Italia ha realizzato un video di sensibilizzazione alle tematiche ambientali. Anche le api e il miele da loro prodotto tra i regali per una festa della mamma green

Torna la Festa della mamma. L’8 maggio è il giorno per ricordare tutte le persone speciali: mamme biologiche, adottive, “madri spirituali”. Per questo è importante scegliere il modo giusto per omaggiarle. Il collettivo The Jackal qualche giorno fa ha lanciato un nuovo video in rete dal titolo “Grazie, mamma!”, realizzato con Treedom, la piattaforma con sede a Firenze che permette di piantare e regalare alberi a distanza e seguire la loro crescita.

Dall’Arancio alla Mangrovia, dal Palissandro alla Graviola fino alla Caoba. Non alberi qualunque ma piante speciali selezionale proprio per la Festa della mamma. Nel video il gruppo di amici è salpato su un nuovo Pianeta dove la natura appare incontaminata e gli uccelli sono liberi di volare. L’obiettivo è quello di salvaguardare il nuovo mondo, per questo usano l’appellativo “Terra2nomeProvvisorioPOILOCAMBIAMO”.

Ma ben presto la realtà prende il sopravvento, e Fru, Aurora e Claudia si ritrovano a “capeggiare” un nutrito gruppo di persone rendendosi conto però che è facile ricadere negli errori di tutti i giorni: quelle “cattive pratiche” che portano alla diminuzione delle risorse naturali. Per questo “Paese che vai, usanze che trovi”, come recita un famoso detto. Non resta, dunque, che tornare nel “vecchio” mondo, e provare a cambiarlo partendo dalle piccole abitudini, dai legami di sempre. Anche alla mamma farà piacere ricevere in regalo un albero – o una foresta – tutto per lei.

Due idee all’insegna della sostenibilità: un alveare da adottare a distanza o direttamente a casa

La startup 3Bee ha fatto della protezione degli insetti impollinatori la propria missione. Del resto “l’ape regina” è un’ape “madre”, capace di proteggere tutti gli altri insetti.

Per la Festa della mamma vi è la possibilità di regalare l’adozione di un alveare e il suo miele. Ogni adozione di alveare consente di proteggere da mille fino a 10mila api e produrre fino a cinque chili di miele.

Con l’applicazione sviluppata da 3Bee, ogni giorno per un anno, è possibile avere aggiornamenti riguardo lo stato di salute delle api, guardare foto e video grazie al collegamento diretto con un apicoltore, che saprà condurvi alla scoperta del mondo delle api. Come? Grazie a sensori bio-mimetici installati nell’alveare che permettono di monitorare spettro sonoro, temperatura interna ed esterna, umidità e peso.

Adottare un alveare è semplice. Basta andare sul sito internet di 3Bee.com dove si possono scegliere apicoltore e alveare. Al termine della stagione apistica, e nel rispetto dei tempi di produzione, si riceverà direttamente a casa un barattolo del miele scelto e prodotto dalle api dell’alveare adottato.

Questi piccoli insetti sono l’anello fondamentale dell’intera catena alimentare. Grazie al loro instancabile lavoro di impollinazione, infatti, le api sono responsabili di circa l’80% del cibo che mangiamo tutti i giorni.

Da qui un’altra idea regalo all’insegna della sostenibilità e dell’attenzione per l’ambiente: la “Polly House”, una casetta per impollinatori selvatici da installare in giardino o sul proprio balcone di casa.

Si tratta di una lavoro realizzato da una cooperativa di ragazzi disabili della Cooperativa Andirivieni. La casetta più essere acquistata da sola o provvista di 25 bozzoli di Osmia Rufa. Una volta schiusi, daranno vita ad api solitarie che si occuperanno dell’impollinazione di piante e fiori di giardini, balconi e prati. La casetta sarà il loro rifugio, dove deporranno le uova che diventeranno a loro volta nuove api. Creando un rifugio sicuro per questi impollinatori si da una mano a loro e alla biodiversità che ci circonda.

 

Articoli correlati