Per i 20 anni, il Libro Possibile raddoppia: Polignano e Vieste

Un programma “sempre più blu” tra cultura, scienza e ambiente. A Polignano a Mare il 7, 8, 9,10 luglio, a Vieste il 22, 23, 29, 30 luglio

 

Sono passati 20 anni dalla prima edizione, tutto è cambiato, ma la voglia di cultura, i sentimenti e le emozioni sono sempre le stesse, anzi crescono con gli anni.

Da vent’anni, ogni estate in Puglia si scrive una nuova pagina de Il Libro Possibile, il festival estivo dedicato alla lettura ma soprattutto alla cultura e al sapere, autentici anticorpicontro le grandi crisi del nostro tempo, dalle pandemie alle emergenze ambientali e umanitarie.

La XX edizione avrà una doppia location: il 7, 8, 9 e 10 luglio nel blu dipinto di blu di Polignano a Mare (Ba) e il 22, 23 e il 29, 30 luglio a Vieste (Fg), perla del Gargano. Un doppio appuntamento che offre una riflessione culturale ampia e stimolante che si snoda lungo la costa del mare Adriatico, da Sud a Nord della Puglia, regione tra le più apprezzate per turismo di qualità, bellezze artistiche e naturali, e prodotti enogastronomici.

Il punto di forza del Libro Possibile è, da sempre, quello di aggregare mondi diversi, da scrittori a imprenditori, premi Nobel, scienziati, giornalisti, istituzioni, atleti, attori, artisti, celebrità, influencer. L’obiettivo è quello di consegnare al pubblico molteplici punti di osservazione della realtà e rendere la cultura fruibile nelle piazze per guardare assieme al futuro.

Il cielo è sempre più blu è il tema scelto per la XX edizione: un tributo a 40 anni dalla scomparsa di Rino Gaetano che evidenzia con il colore del mare i temi che saranno principalmente dibattuti durante le serate. Ampio spazio verrà dato infatti ai nuovi modelli di sostenibilità ambientale, agli incontri con le più brillanti menti della scienza per parlare di riscaldamento globale, ricerca e innovazione. Gli appuntamenti sono patrocinati dal ministero della Cultura, CNRpremio Asimov, l’Università degli Studi Bari, il Politecnico di Bari e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Ulteriore fiore all’occhiello del Libro Possibile è l’ormai consolidata collaborazione con il Premio Strega, che a pochi giorni dall’assegnazione del titolo, riserva al Festival di Polignano a Mare la prima partecipazione pubblica del vincitore.

Oltre 200 ospiti, tra i più illustri nomi del panorama culturale nazionale e internazionale. In attesa del cartellone 2021, che sarà annunciato i primi di giugno, ecco qualche nome: Carlo Cottarelli, Erri de Luca, Diego De Silva, e poi Gianrico Carofiglio, Mario Desiati, Gabriella Genisi e Nicola Lagioia. Tra le anteprime dei libri al Festival ci sarà l’incontro con Omar Hassan, l’ex pugile e oggi affermato pittore, mentre le riflessioni sulle donne saranno affidate agli incontri con Annarita Briganti, Aldo Cazzullo, Marina Di Guardo, Rula Jebreal, Guido Romeo, Manuela Grigliè. Grande attesa per l’inedita performance di Mario Tozzi ed Enzo Favata su una suggestiva terrazza a picco sul mare.

Rosella Santoro (credit GPetrosillo)

Di attualità parleranno giornalisti e saggisti come Francesco Costa, Ferruccio de Bortoli, Mario Calabresi, Antonio Calabrò, Myrta Merlino, Giovanna Pancheri, Alessandro Sallusti, Marco Travaglio.

Spazio ovviamente alle celebrazioni dei 700 anni della morte di Dante e alla letteratura balcanica con un focus sulla produzione albanese, assieme agli autori Tom Kuka e Ardian Vehbiu, a trent’anni dall’approdo della nave Vlora sulle coste adriatiche. Immancabili le “Interviste impossibili” di Dario Vergassola.

Il Libro Possibile sarà, inoltre, l’occasione per celebrare i 60 anni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani con Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International, e la testimonianza di Moni Ovadia.

La direzione artistica è della professoressa Rosella Santoro.

Articoli correlati