Input your search keywords and press Enter.

Patrimonio geologico: Protezione e Conoscenza

 

Si è tenuto a Bari il VII Simposio internazionale “Geoheritage: Protecting and Sharing” (Patrimonio geologico: protezione e conoscenza – clicca qui per collegarti al sito ufficiale del Simposio). Vi hanno partecipato anche i vertici istituzionali di Comune, Provincia e Regione, i responsabili degli organismi di settore di Puglia e Basilicata, i presidenti della Società Italiana di Geologia Ambientale – SIGEA e dalla European Association for the Conservation oh the geological Heritage – ProGEO (organizzatori dell’assise) Gisotti e Wimbledon. Il Simposio vede l’adesione della Presidenza della Repubblica.

I lavori, che si sono svolti il 25 e 26 settembre presso la sala Murat, a Piazza del Ferrarese, hanno fatto il punto sullo stato dell’arte della geologia e sulle strategie da mettere in campo per far conoscere, tutelare, valorizzare e conservare quelle porzioni di territorio che custodiscono la “memoria della Terra”. A Bari gli oltre 130 esperti provenienti da 13 nazioni si sono confrontati sugli interventi finora messi in atto in tutto il bacino mediterraneo e in Europa; si è parlato anche di luoghi come la Valle dei dinosauri, il sito in territorio di Altamura che custodisce un patrimonio unico al mondo di migliaia di orme di dinosauri.

Numerose le iniziative collaterali dal 24 al 28 settembre come le escursioni scientifiche in Puglia e Basilicata, una mostra fotografica presso il Fortino di Bari, col patrocinio del Ministero dell’Ambiente, sui paesaggi geologici pugliesi, visitabile dalle scolaresche; il 3° meeting regionale del gruppo di lavoro ProGEO dell’Europa sud-occidentale e il convegno presso Biblioteca Santa Teresa dei Maschi, sul ruolo giocato dalle associazioni nella promozione e tutela del patrimonio paesaggistico, convegno cui hanno aderito, tra gli altri, il FAI, l’Archeoclub e l’INU. In questa occasione sono state presentate le iniziative per proteggere la Valle dei dinosauri, oggetto anche di interrogazioni parlamentari.

Una curiosità: tra i gadgets per i partecipanti al simposio, le borse realizzate con tessuto di scarto dalla cooperativa femminile leccese “Made in carcere”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *