Parte il Pet Camper Tour contro l’abbandono degli animali

L’associazione Pet Carpet, Polizia di Stato, Anas, insieme contro l’abbandono degli animali e per la sicurezza stradale

 

Per il terzo anno consecutivo parte il Pet Camper Tour, la campagna itinerante di sensibilizzazione sul tema dell’abbandono degli animali, ma anche di tutelare quelli selvatici, poiché in entrambi i casi possono circolare liberamente sulle strade con il rischio di tragiche collisioni con gli automobilisti che non guidano con prudenza. Con lo slogan “ Fai la differenza. Anche in strada il mondo è di tutti #superatimasoloinamore”, l’associazione Pet Carpet si prepara ad attraversare il centro Italia con 3 tappe per il 2023, in collaborazione con la Polizia di Stato e l’Anas (Gruppo Fs Italiane), nelle quali affrontare il delicato tema della sicurezza stradale e del rispetto dell’ambiente con tutte le sue creature. Il coloratissimo camper a 4 zampe per questa edizione ha scelto di sostare in tre regioni, Abruzzo, Lazio, Umbria, nelle quali sono previsti raduni di camper con animali al seguito, proprio per illustrare l’importanza, sia nelle gite fuori porta che in vacanza, di seguire delle semplici ma fondamentali regole per viaggiare insieme.

Il progetto, che si sviluppa nei mesi di aprile, maggio, giugno, prevede diverse iniziative incentrate sul forte legame che unisce uomini e animali. Tra le opportunità per i visitatori quelle di: incontrare esperti e volontari di associazioni in grado di fornire preziosi consigli, partecipare gratuitamente a giochi e quiz per ricevere gadget e omaggi in regalo, lasciare la propria testimonianza attraverso il racconto di una video dedica del cuore che adulti e bambini potranno registrare sul posto con un team di video maker. Le video dediche più belle saranno poi selezionate per il Pet Carpet Film Festival, la kermesse cinematografica internazionale sul mondo animale che si terrà a settembre.

Ecco i consigli:

CAMPER ZITA E GIGIA

*  Guidare non è uno scherzo, quindi non distrarti! 

*  Se al mattino presto, all’imbrunire o di notte ti trovi nelle vicinanze di una campagna, bosco o  cespuglio, fai molta attenzione: un animale potrebbe comparire all’improvviso tagliandoti la strada. 

*  Se vedi un animale sul ciglio di una strada, rallenta e non accecarlo con gli abbaglianti. 

  *  Se l’animale è proprio in mezzo alla strada, rallenta e, se occorre, accostati in condizione di sicurezza, utilizzando le quattro frecce! I conducenti dei veicoli che sopraggiungono capiranno che c’è un ostacolo. Usa il clacson e i fari anabbaglianti, vedrai che l’animale si allontanerà e tu potrai riprendere il viaggio. 

*  Non sterzare improvvisamente e non invadere le altre corsie per schivare un animale, è pericoloso per te e per gli altri. Mantieni sempre una velocità adeguata così avrai il tempo di frenare. 

*  Se investi un animale vagante, mantieni la calma, ferma il veicolo, aziona le quattro frecce, indossa il giubbotto catarifrangente e posiziona il triangolo di emergenza: collocalo però ad almeno 50 metri alle spalle del veicolo (100 mt. in autostrada). 

*  Chiama subito il 112 se investi un animale e ricordati di comunicare dove ti trovi e la posizione dell’animale. I soccorsi non tarderanno ad arrivare. 

*  L’investimento di un animale, che sia un cane, un gatto, un capriolo o qualsiasi altro animale selvatico o d’affezione, dev’essere obbligatoriamente denunciato altrimenti si incorre nella violazione dell’art. 189 del Codice della Strada che prevede sanzioni fino a 1691 euro. 

*  Appropriarsi o portar via l’animale selvatico morto costituisce reato perseguito penalmente.

Articoli correlati